Cosa succede a chi mangia i broccoli tutti i giorni? Ecco le incredibili 5 risposte

Non tutti sanno che i broccoli sono ricchi di tantissimi nutrienti come fibre, vitamina C, vitamina K, calcio, potassio e fosforo. Apportano anche più proteine rispetto alla maggior parte delle altre verdure. I broccoli sono molto ricchi d’acqua e anche poveri di calorie dato che se ne trovano appena 34 ogni 100 grammi. I broccoli hanno anche un basso indice glicemico e un buonissimo apporto di fibre e diverse proteine.

Nichel. Nei broccoli si trovano piccole quantità di Nichel. I broccoli sono però ricchi di fibre e questo li rende davvero buoni per l’aumento del senso di sazietà. Per la presenza di tante buone fibre i broccoli migliorano anche il transito intestinale e riducono l’assorbimento di zuccheri semplici e di grassi, soprattutto il colesterolo. I broccoli sono anche ricchi di più proteine rispetto agli altri ortaggi. Ecco perché mangiare broccoli.

Vitamina C. I broccoli sono ricchi di vitamina C. In un etto di questo ortaggio se ne trova quasi 90 milligrammi. Questa vitamina è un potentissimo antiossidante che si trova in tante verdure. La vitamina C protegge le cellule dallo stress ossidativo, ed aiuta alla normale funzione del sistema immunitario. Nei broccoli c’è anche la vitamina B9 che aiuta la crescita dei tessuti e riduce la stanchezza fisica e mentale.

Omega-3. Nei broccoli non si trova buone quantità di Omega-3. In cambio vi si trova il sulforafano che protegge nei confronti di diverse forme tumorali. Nei broccoli si trova anche l’Indolo-3-carbinolo che è una sostanza nutritiva unica anch’essa con proprietà benefiche nei dei tumori. I broccoli sono anche ricchi di luteina, zeaxantina e beta-carotene che migliorano molto la salute degli occhi. Vi è presente il kempferolo che protegge il cuore.

Potassio. In 100 grammi di broccoli si trovano 316 milligrammi di potassio. Il potassio è necessario perché aiuta a ridurre la pressione arteriosa. Il potassio inoltre contribuisce a regolare la frequenza cardiaca. Il potassio è un vasodilatatore. Ecco perché il potassio dei broccoli contrasta l’azione del sodio e riduce alla fine anche la pressione arteriosa. Il potassio è importante nello scambio idro-salino a livello cellulare. Mangiare broccoli fa proprio bene.

Ferro. I broccoli non contengono quantità elevate di ferro. In cambio le buone sostanze presenti nei broccoli si legano con gli acidi biliari nell’intestino. In questo modo aumentano la loro escrezione e ne impediscono il riutilizzo. Tutto questo porta alla sintesi di nuovi acidi biliari dal colesterolo e riduce il livello totale di colesterolo nel nostro organismo. I broccoli al vapore sarebbero particolarmente efficaci nell’abbassare proprio i livelli di colesterolo.