Cefalù: percentuale di raccolta differenziata al 64%

La percentuale di raccolta differenziata nel nostro Comune ha raggiunto a maggio scorso il 64%.
È un ottimo risultato che abbiamo conseguito tutti insieme, ma non è il traguardo. Dobbiamo continuare a differenziare in modo da riuscire ad abbattere i costi di trasporto in discarica del secco residuo (indifferenziata) e così ridurre anche la tassa sui rifiuti (Tari), essendo il costo del servizio di gestione dei rifiuti urbani interamente coperto dalle tasse dei contribuenti.
Se in un anno aumenta la percentuale di raccolta differenziata di almeno 20 punti rispetto all’anno precedente, tutte le utenze domestiche hanno diritto a una riduzione del 10%.
Voglio ringraziare tutti i cittadini e le attività commerciali e ricettive che si impegnano ogni giorno nel fare la raccolta differenziata, l’Assessore all’Ambiente Salva Mancinelli, il Responsabile Settore Rifiuti Antonio Di Francesca, Giovanni Scelsi, il DEC Francesco Di Martino, la ditta Multiecoplast e gli operatori.
L’ Amministrazione porterà a breve in Consiglio comunale delle proposte di modifiche al Regolamento TARI relative a delle specifiche premialita’ per i cittadini virtuosi, tra cui la riduzione del 10% per chi pratica il compostaggio domestico e del 5% per le attività a cui viene riconosciuto il titolo di Bottega storica.
E anche una proposta di regolamento per incentivare il conferimento di alcune tipologie di rifiuti differenziati al Centro Comunale di Raccolta (CCR), per ottenere delle riduzioni sulla Tari.
Queste iniziative rientrano nell’ambito delle politiche ambientali seguite dall’Assessore Mancinelli per la promozione delle buone pratiche e della corretta raccolta differenziata attraverso un sistema di premialita’ (come Cefalù Ricicla in via Cirincione e l’ecoisola informatizzata multiservice in via Montessori).
Ricordo, inoltre, che sul sito del Comune di Cefalù si può consultare la pagina Ambiente e Rifiuti, periodicamente aggiornata, e su Facebook la pagina “Raccolta Differenziata Cefalù”, dove si può scaricare il modulo per la richiesta della compostiera della Multiecoplast da protocollare al Comune.
INSIEME facciamo la DIFFERENZA.