Anguria controindicazioni. Come mangiarla per evitare picchi glicemici, allergie e colesterolo alto

Attenzione a mangiare anguria. Va mangiata senza esagerare. Il suo consumo è sconsigliato a chi ha difficoltà di digestione. Non va mangiata dopo un pasto perché la grande quantità di acqua che apporta diluisce i succhi gastrici e ne ostacola il lavoro. Va consumata a piccoli pezzi lontano dai pasti.

Come mangiarla per evitare colesterolo alto?

L’anguria è poco calorica? Sì ma ha un elevato indice glicemico. Ecco perché le persone diabetiche e le donne in gravidanza che soffrono di diabete gestionale devono fare attenzione a non esagerare. Queste persone dovranno consumarla in piccole fette accompagnate da un altro alimento ricco di fibre, anche una fetta di pane magari integrale.

Come mangiarla per evitare allergie?

Chi è allergico all’acido acetil salicilico, ovvero all’aspirina, deve stare molto attento a mangiare anguria. Il consiglio prima di farlo è di rivolgersi al proprio medico per valutare il consumo di questo frutto che contiene salicilati naturali.

Attenzione deve prestare anche chi ha allergia a polline e graminacee. Questo frutto estivo, infatti, attiva la produzione di istamina e chi soffre di queste allergie potrebbe andare incontro alle reazioni crociate.

Il sintomo più comune delle allergie crociate è senza dubbio la Sindrome Orale Allergica. Può fare la sua comparsa già nei momenti in cui viene assunto l’alimento. Si manifesta con prurito, formicolio e gonfiore alle labbra, ma anche di orticaria, edemi angioneurotici, disturbi intestinali e shock anafilattico.

Si manifestano in generale entro un’ora circa dall’assunzione dell’alimento e devono essere comunicati tempestivamente al proprio allergologo di fiducia.

Come mangiarla per evitare i picchi glicemici?

Una fetta di anguria al giorno è in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Ricca di magnesio e potassio, combatte la stanchezza e la spossatezza. Mangiandola fredda, permette di recuperare i sali minerali persi con la sudorazione.

Contiene la vitamina B6 che è utile al cervello per sintetizzare la dopamina. E’ l’ormone  del piacere. L’anguria è ricca di magnesio, un minerale che mantiene in buona salute muscoli, cuore, metabolismo e ossa.

Contiene anche la citrullina, un aminoacido che aiuta la produzione di arginina, impegnata nell’equilibrio della pressione arteriosa. Ecco perché mangiare anguria mantiene elastiche le pareti arteriose, ed è utile nella prevenzione dell’ipertensione e delle malattie cardiovascolari. Sempre grazie alla citrullina, aiuta a dilatare i vasi sanguigni, migliorando l’afflusso di sangue verso gli organi genitali.