Come mangiare le cipolle per abbassare l’indice glicemico? Incredibile

Le cipolle contengono la glucochinina. E’ un ormone vegetale che abbassa il livello di glucosio nel sangue. Le cipolle mangiate crude prima dei pasti aiutano ad abbassare l’indice glicemico.

Come abbassare la glicemia con le cipolle?

Molti studi hanno dimostrato che i flavonoidi presenti nelle cipolle aiutano a mantenere sotto controllo la glicemia. Le cipolle sono ricche di fibre. Queste richiedono tempo per essere scomposte e digerite. In questo modo garantiscono un lento rilascio di zuccheri. Si evitano in questo modo i picchi glicemici. Il tutto è favorito anche dai pochi carboidrati che apportano le cipolle. Una porzione da 100 grammi di quelle rosse ne contiene circa 8 grammi. Essendo pochi evitano un rapido rilascio di zucchero nel flusso sanguigno.

Chi ha la glicemia alta può mangiare le cipolle?

Uno studio pubblicato sulla rivista “Environmental Health Insights” ha rivelato che il consumo di cipolle fresche riduce i livelli di glucosio nel corpo. Ecco perché si possono aggiungere alle zuppe, agli stufati, alle insalate e anche ai panini. Si può anche preparare una buona acqua di cipolle che aiuta a chi ha la glicemia alta. Occorrono due cipolle tritate, una tazza di acqua e un cucchiaino di succo di limone. Frullare con un frullatore tutti gli ingredienti ma senza forzare per non perdere molte fibre. Si può bere ma bisogna stare molto attento alla porzione. Qualsiasi cosa mangiata in eccesso potrebbe essere dannoso a lungo termine.

Quale verdura abbassa la glicemia?

Il finocchio è povero di grassi e calorie e possiede un alto contenuto di fibra dietetica. Contiene anche composti che possono contribuire a migliorare la salute dei diabetici. I semi dei finocchi in particolare potrebbero avere effetti benefici nel controllo degli zuccheri. Questi semi sono ricchi di vitamina C, che è associata all’abbassamento dei livelli di glucosio. Migliorano anche il sistema immunitario. I semi di finocchio sono utili anche per migliorare la vista. I finocchi contengono alcuni oli essenziali che possiedono delle proprietà antinfiammatorie per trattare condizioni della pelle come l’acne. Aiutano anche a eliminare i liquidi in eccesso dalla pelle.

Quale frutta non può mangiare un diabetico?

Chi soffre di diabete deve stare molto attento a quella zuccherina. I diabetologi affermano che berne il succo durante un pasto, o da solo, aumenta i livelli di zucchero nel sangue. Una combinazione di fibre e zuccheri semplici che si trova in quella fresca rallenta l’assorbimento dello zucchero nel sangue. Ecco a quale bisogna stare molto attenti:

  • Cachi.
  • Fichi.
  • Banane.
  • Uva.
  • Frutta secca.
  • Frutta sciroppata.