Quali noci possiedono il triptofano per la depressione, l’ansia e l’insonnia? Incredibile per glicemia, colesterolo alto e ipertensione.

Le noci secche sono ricche si triptofano. In una porzione di 100 grammi se ne possono trovare circa  400mg. Questo aminoacido è un precursore della serotonina che ha il compito fondamentale nella regolazione dell’umore.

Quale pesce fa bene alla depressione?

L’omega3 contenuta nel tonno fresco hanno la capacità di migliorare l’umore combattendo anche ansia e depressione. Questi stessi acidi grassi aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e a tenere sotto controllo trigliceridi e pressione sanguigna. Gli omega 3 hanno effetti benefici sulla memoria e sull’umore. Consumare acido docosaesaenoico (Dha) durante la gravidanza riduce i sintomi della depressione post-partum.

La birra fa bene a chi ha ansia?

Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Montreal, in Canada, bere 2 bicchieri di birra al giorno potrebbe aiutare a ridurre lo stress. In realtà bisogna stare attenti perché l’abuso cronico di alcol può portare all’ansia. I sintomi comuni sono: riduzione delle inibizioni, problemi di memoria e difficoltà con le funzioni motorie. Più alcol si consuma, più pericolosi diventano gli effetti.

Le olive fanno bene a chi soffre di insonnia?

Alcuni siti internet consigliano di assumere olive verdi non salate prima di dormire per riposare meglio. Sembra che questo tipo di olive spenga la fame e ha un potere rilassante. Conferme scientifiche non se ne trovano e nemmeno inviti a non farlo. Consigliamo di rivolgersi al proprio medico.

Le noci aiutano chi soffre di ipertensione?

Le noci sono dei toccasana per chi ha ipertensione così come tutta la frutta secca. Secondo alcune ricerche scientifiche le noci hanno la capacità di abbassare la pressione alta. Le noci contengono antiossidanti e acidi grassi non saturi. Per questo possono aiutare maggiormente il cuore. Sono ricche di aminoacidi e arginina che curano il problema cardiovascolare.

Le noci abbassano il colesterolo?

Secondo la Fondazione Veronesi le noci portano benefici anche nell’abbassare il colesterolo. Sono consigliate a chi soffre di diabete per tenere sotto controllo effetti e rischi secondari della malattia. Trenta grammi al giorno sarebbero in grado di coprire il fabbisogno medio giornaliero di omega-3 che dovrebbero abbassare i livelli di colesterolo cattivo LDL ma anche la glicemia.

Quali cibi mangiare per la glicemia?

In caso di glicemia alta è importante sapere cosa mangiare e cosa evitare. Fra gli alimenti da evitare con la glicemia elevata ci sono lo zucchero, i dolci, le bevande zuccherate e i prodotti da forno preparati con farine raffinate. Ecco alcuni cibi da mangiare quando si ha la glicemia alta:

  • Asparagi.
  • Mirtilli.
  • Cannella.
  • Broccoli.
  • Acqua.
  • Mandorle.