Non ha la laurea, ma si spaccia per dentista e opera in un garage: denunciato

Sequestrato un garage adibito a studio dentistico nella zona di Boccadifalco. All’interno operava un abusivo che senza laurea faceva il dentista. A porre i sigilli all’immobile nei giorni scorsi sono stati i finanzieri del secondo Nucleo operativo metropolitano del gruppo di Palermo, intervenuti insieme a personale specializzato dell’Azienda sanitaria provinciale. Nel corso del blitz le fiamme gialle hanno sorpreso il finto dentista mentre prendeva un’impronta dentaria a un paziente.

“Gli abbiamo chiesto di esibire la certificazione ambientale (Aua), la laurea in Odontoiatria e l’iscrizione all’albo dei dentisti, ma – spiegano dal comando della guardia di finanza – ci ha mostrato esclusivamente il diploma professionale di odontotecnico. Un titolo che avrebbe permesso allo stesso di procedere esclusivamente alla realizzazione di protesi dentarie e non di operare direttamente sui pazienti, circostanza invece constatata dai militari”. All’interno del magazzino lavoravano, come segretario e assistente alla poltrona, altre due persone.

“Il dentista abusivo – continuano le fiamme gialle – non è stato in grado di dimostrare la regolare assunzione”. E’ scattata quindi la perquisizione dei locali nel corso della quale è stata trovata e sequestrata un’agenda piena di contatti e importi relativi a prestazioni lavorative, diversi anestetici, aghi e tamponi utilizzati nelle normali pratiche odontoiatriche. I finanzieri hanno dunque proceduto al sequestro, oltre che dell’immobile, anche delle attrezzature. L’odontotecnico è stato denunciato per esercizio abusivo dell’attività professionale di odontoiatra e per mancanza di certificazione ambientale relativa allo scarico di acque reflue.