Insetti e vermi dentro questa marca di carne in scatola: ecco di che marca parliamo

carne

Il cibo in scatola più diffuso al mondo è la carne. La carne immersa nella gelatina è uno degli alimenti più consumati. E’ infatti molto pratica e duttile. La carne in lattina si acquista con facilità nei supermercati on line e non c’è più bisogno adesso di spostarsi da casa per fare lunghe code proprio al supermercato. Nei negozi on line se ne trovano di diversa qualità e le marche aziendali che la diffondono sono tantissime. In Italia questo tipo di carne è preparata in genere con carne bovina.

In genere sono parti meno pregiate ed in particolare il quarto anteriore che sembra più adatto ad essere conservata. I vantaggi di questa carne sono la comodità e il fatto che è pratica da usare. Si può mangiare così come esce dalla confezione perchè ha un gustoibgradevole e saporito. In realtà questa carne rispetto a quella fresca ha un minore apporto energetico. Viene infatti bollita e sgrassata. Per questo in genere i dietologi la inseriscono nelle diete ipocaloriche. In realtà le calorie sono maggiori rispetto a quelle della classica bistecca. Tutto questo perchè vi si trova la gelatina. Quando si compra questa carne bisogna stare molto attenti alla lattina.

Perchè ci sono insetti e vermi nella carne in scatola? Da tempo nel mondo viene prodotta in lattine anche la carne degli insetti. Anche questa carne oggi è facile da acquistare senza andare al supermercato. Basta scegliere quella di proprio gradimento e arriva presso la propria abitazione senza alcun problema. Con 8,60 dollari si può acquistare il “Sago Worm Meat” che è una carne in scatola di veri insetti. Questi vermi sono arrostiti ed hanno odore ricco di manzo.

La marca di questa carne di verme sago in lattina è “Thailandia Unica”. Viene venduta in lattine da 80 grammi. E’ una carne non stagionata e per questo ha un sapore migliore. Basta aggiungere solo un po’ di condimento. Questa carne è fatta con larve del coleottero Rhynchophorus ferrugineus. Questi insetti vengono allevati in fattorie nel nord-est della Thailandia. Sono alimentati a base di purea di tronchi di palma. Sono tostati lentamente per più di quattro ore e poi vengono messi in delle lattine speciali.

Questi insetti sono cotti a fuoco e pressione elevati. Per questo hanno una durata di conservazione molto lunga. Il prodotto si conserva a temperatura ambiente per due anni senza bisogno di frigorifero. Per creare un pasto con questo nuovo tipo di insetti basta poco. Giusto il tempo di cospargerla sopra qualsiasi cibo ed il piatto è pronto. Si può anche aggiungere a qualsiasi altro cibo durante la cottura. Difficile al momento sapere quanti in Italia compreranno questa carne. Restano ancora molti dubbi infatti sulla carne di insetti.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto