Anche Cefalù tifa per Gabriele Minì, pilota di Marineo: oggi in pole position a Sakhir in F3

Anche Cefalù tifa per Gabriele Minì: oggi in pole position a Sakhir in F3.  Gabriele Minì ha iniziato la sua carriera in Formula 3 alla grande, conquistando la sua prima pole position al suo debutto in campionato a Sakhir. IL tempo finale del pilota Hitech Pulse-Eight di 1:47.055 non ha potuto essere eguagliato, poiché meno di mezzo secondo ha separato i primi 17 corridori.
Con la pista gommata e le temperature in calo attorno al Bahrain International Circuit, l’evoluzione della pista ha richiesto ai piloti di adattarsi rapidamente nei 30 minuti a disposizione.
Minì ha subito lanciato il guanto di sfida ai rivali. Con un record di 1:47.844, il ritmo dell’Hitech Pulse-Eight è stato elettrizzante quando il suo compagno di squadra Sebastian Montoya è arrivato secondo.
Era chiaro che il campo lo stava spingendo al limite e oltre, dato che Bortoleto ha preso momentaneamente il primo posto. Tuttavia, il pilota brasiliano è diventato il primo di molti piloti a non rispettare i limiti della pista.
Scegliendo di correre a metà sessione, Dino Beganovic e Zak O’Sullivan di PREMA Racing si sono alternati momentaneamente al primo posto, prima che il pilota di ritorno più alto della scorsa stagione – Caio Collet, portasse Van Amersfoort Racing in pole provvisoria con un 1: 47.670 .
I tempi continuano a precipitare, con Minì che si lancia a mezzo secondo da Collet. Stabilendo un 1:47.118, i miglioramenti dell’alpino junior non hanno mostrato segni di arresto. A tre minuti dalla fine, ha consegnato ancora una volta con un 1: 47.055.
L’ordine ha continuato a cambiare, con una raffica di settori viola che si sono riversati mentre la sessione volgeva al termine. Il trio PREMA è salito tra i primi sei, con Beganovic davanti al compagno di squadra esordiente Paul Aron e O’Sullivan.
Dopo che i suoi precedenti sforzi erano stati vanificati a causa dei limiti dei binari, Bortoleto era un uomo in missione. Il pilota del Trident si è lanciato fino al secondo posto, a 0.057 dal giro intoccabile di Minì.
Il ritmo costante e impressionante di Grégoire Saucy dai test è continuato, facendo iniziare bene la sua seconda stagione al terzo posto davanti a Oliver Goethe di Trident. La decisione di Hugh Barter di lasciare la gara in ritardo ha dato i suoi frutti, visto che il pilota del Campos Racing ha conquistato il quinto posto sotto la bandiera a scacchi davanti a Kaylen Frederick e Leonardo Fornaroli.
I debuttanti Beganovic e Aron hanno conquistato l’ottavo e il nono posto, mentre Collet alla fine si è dovuto accontentare del decimo posto davanti a Josep María Martí di Campos Racing.Il junior della Williams, Franco Colapinto, non vedrà l’ora di iniziare la stagione con una vittoria quando si schiererà sulla pole position invertita per la Sprint Race di sabato. Le luci si spengono per la prima gara dell’anno alle 12:15 ora locale.
Anche Cefalù tifa per Gabriele Minì: in bocca al Lupo.

Torna in alto