Parte Mercoledì il Giro di Sicilia nel ricordo di Vincenzo Florio. Farà sosta a Cefalù.

Parte Mercoledì  il Giro di Sicilia nel ricordo di Vincenzo Florio. Passerà e farà sosta a Cefalù. Domani, 10 Maggio, secondo il Programma, arriveranno e pernotteranno a Cefalù i circa 200 equipaggi provenienti da tutto il mondo. Tra mari e monti, verdi colline e borghi incontaminati, isole e terra ferma, ASI Circuito Tricolore, il format di eccellenza studiato dall’Automotoclub Storico Italiano per valorizzare il turismo lento nella nostra Penisola attraverso la passione per il motorismo storico, raddoppia il suo impegno e segna una doppietta di assoluto prestigio: in programma questa settimana ci sono il Giro di Sicilia (dal 10 al 14 maggio) e la Coppa della Perugina (11-14 maggio).
Il Giro di Sicilia, rievocazione storica dell’omonima gara ideata da Vincenzo Florio nel 1912 e riportata in vita grazie all’appassionato lavoro della squadra del Veteran Car Club Panormus di Palermo, porterà sull’Isola 200 equipaggi provenienti da ogni parte del mondo.
Il percorso, con partenza ufficiale dal Teatro Massimo di Palermo alle 21.00 di mercoledì 10 maggio, è studiato per mostrare ai partecipanti le bellezze locali più caratteristiche ed ha attratto drivers dall’Europa all’America sino all’estremo Oriente: la trentaduesima edizione del “Giro” ha dimostrato ancora una volta di non conoscere confini. Passaggi in luoghi di assoluto interesse storico e naturalistico quali Monreale, Cefalù, Marsala e Alcamo si alterneranno ai siti Unesco come il monte Etna, la villa romana del Casale a Piazza Armerina e l’area archeologica di Agrigento e ad altre mete come Cerda, Santo Stefano di Camastra, Aidone, Porto Empedocle e Calatafimi. A fare da contorno ci sarà la consueta passione degli spettatori, abituati ad accorrere in gran numero per festeggiare l’arrivo delle auto storiche.