A Geraci Siculo visita del gruppo Passìo. Li ha accolti il Commissario dell”Ente Parco delle Madonie

A Geraci Siculo visita del gruppo  Passìo (passeggio). Il gruppo, dice il cofondatore di Passìo, Terranova, è nato quasi per gioco, tra alcuni amici, per evadere da quello che è stato il primo lockdown e, quindi, per superare le restrizioni pandemiche dovute al Covid-19.
Oggi, fanno parte del gruppo creato tra ex compagni e per lo più colleghi del Foro di Palermo, quasi 1.000 iscritti, molti dei quali, liberi professionisti.
L’iscrizione al gruppo di nuovi aderenti, avviene con la presentazione da parte di un socio, cosicché possa effettuarsi la selezione di nuovi partecipanti, che abbiano lo stesso spirito d’amore per la natura ed il piacere della convivialità.
Le prime uscite -che inizialmente si programmavano nell’ambito circondariale della città di Palermo, si sono evolute, esplorando nuovi percorsi naturali siciliani riunendosi a sabati alterni.
Le iniziative in corso, oltre agli appuntamenti fissi, sono diverse, tra le più rilevanti sicuramente c’è l’intenzione di promozione sociale attraverso il rimboschimento di un’area a verde da intestare al gruppo.
Il gruppo Passìo è presente anche sui canali Social, in particolare Facebook e Youtube, dove vengono caricati i video delle varie escursioni, che finiscono sempre con un momento di convivialità al contatto con la natura.
Il gruppo ha fatto visita alle Madonie, ed è stato accolto dal Commissario dell’Ente Parco delle Madonie, Salvatore Caltagirone che ha espresso parole di compiacimento.
Così si presentano sulal pagina social ufficiale. “Il Gruppo Passìo è costituito da un gruppo di amici che amano condividere i percorsi a loro conoscenza, senza la presenza di guide esperte e non sono previste quote d’iscrizione, né di partecipazione.
Ciascun partecipante con la presenza si assume le proprie responsabilità in caso di incidenti, atteso che non sono previste quote assicurative, né escursionisti-guide esperte.
Il passìo è programmato 2 volte al mese, eccezionalmente viene introdotto qualche last minute; gli orari e i km sono indicativi e possono subire variazioni.
Requisiti essenziali per la partecipazione sono il rispetto per la natura e l’educazione verso tutti partecipanti.
Per il resto, tutti gli amanti del PASSÌO sono i benvenuti, ad eccezione dei rummuliusi e dei “nemici ra cuntittizza”!
Se sei accollativo/a ed ami i sentieri e la bellezza della natura sei nel posto giusto!”.
E, per il prossimo anno – conclude Terranova – il Gruppo Passìo inizierà il programma escursionistico, direttamente facendo tappa sulle Madonie, prevedendo sin d’ora, di visitare subito dopo l’inaugurazione, il sentiero che è stato intitolato nel Parco delle Madonie a Fratel Biagio Conte.