Nuova Sezione AEC Lazio: Impegno per una Ferrovia Sostenibile e Valorizzazione del Territorio

Nuova Sezione AEC Lazio: Impegno per una Ferrovia Sostenibile e Valorizzazione del Territorio.

L’Associazione Europea dei Ferrovieri (AEC) ha annunciato con orgoglio l’attivazione della nuova sezione regionale nel Lazio.
Una iniziativa volta a intensificare la presenza e l’impegno a livello territoriale.
Fondata il 22 luglio 1961 a Torino da un gruppo di ferrovieri italiani e francesi, l’AEC mira ad associare i lavoratori ferroviari e altre categorie professionali dei paesi dell’Unione Europea, svolgendo un ruolo attivo nell’implementazione dei programmi dell’UE nel settore dei trasporti.

L’Associazione si distingue per la sua missione senza scopo di lucro, impegnandosi nella realizzazione di corsi di studio, conferenze, dibattiti e visite agli impianti, in collaborazione con altre associazioni del settore. Un elemento chiave della loro azione è il Premio Euroferr, un riconoscimento consegnato ai sindaci di borghi e cittadine che si distinguono per i valori artistici, turistici, ambientali e archeologici collegati alle stazioni ferroviarie.

Un importante focus dell’AEC è rivolto alla sostenibilità ambientale, considerando che i trasporti rappresentano circa il 25% delle emissioni di gas serra nell’UE. Di questo, il 72% proviene dal trasporto su strada, mentre il sistema ferroviario contribuisce solo con lo 0,5%. L’AEC si impegna attivamente a sensibilizzare su questo problema critico e a promuovere soluzioni sostenibili.

La sezione italiana dell’AEC, nel suo nuovo capitolo nel Lazio, ha eletto i suoi rappresentanti: Varone Oreste come Segretario Regionale, Marcello Luca come Vice Segretario e Luigi Franco Miele come Tesoriere e Segretario Amministrativo.

Il Segretario Regionale, Varone Oreste, ha invitato tutti coloro che condividono gli obiettivi dell’Associazione a iscriversi, sottolineando l’importanza di essere incisivi nei confronti delle società del trasporto ferroviario e delle istituzioni ad esse collegate.

Inoltre, la nuova sezione AEC Lazio si è già attivata per sostenere diverse iniziative, tra cui la riapertura della storica linea Civitavecchia – Capranica/Sutri – Orte, il sostegno al FAI di Rieti per la valorizzazione delle stazioni lungo la Terni – Greccio – Contigliano – Rieti – Cittaducale – Castel Sant’Angelo – Antrodoco – L’Aquila – Sulmona, e il supporto agli amici di AEC di Cassino nel loro progetto di recupero dell’ex Deposito Ferroviario.

L’AEC Lazio si pone come alleato di iniziative culturali e associative, come l’Associazione Culturale Francesco Sacco di Passo Corese, il Teatro Potlach di Fara in Sabina e l’Associazione “Casa Sabina della Poesia” di Stimigliano – Gavignano.

L’AEC Lazio si conferma così un importante attore nella promozione della ferrovia sostenibile e nella valorizzazione del patrimonio territoriale attraverso la collaborazione attiva con le comunità locali e le istituzioni.

 

 

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto