Quanto valgono le azioni Ferrari? Ecco la risposta ufficiale

Fiore all’occhiello della produzione automobilistica italiana, che è naturalmente una delle principali al mondo dal punto di vista dell’eccellenza stilistica e nel design, Ferrari è anche divenuta da moltissimi anni conosciutissima per i successi e per la tradizione riguardante l’ambito delle corse automobilistiche ma non tutti sanno che da tempo Ferrari oltre ad essere un brand è anche una vera e propria holding controllata da un gruppo neanche totalmente italiano, bensì olandese, e che ha nel proprio insieme una serie di strutture che da tempo l’hanno portata ad essere una società quotata in borsa e quindi con azioni. Ma quanto valgono oggi le azioni Ferrari?

Essendo una entità molto famosa anche da chi non è esattamente “amante” delle automobili, Ferrari resta molto “flessibile” nel valore ed i vari eventi.

Il valore delle azioni come per qualsiasi società è dettata da innumerevoli fattori legate anche ai successi sportivi ma ancora più influenti sono i vari movimenti commerciali.

Sai quanto valgono le azioni Ferrari oggi? La risposta lascia tutti senza parole

Quanto valgono le azioni Ferrari

Come detto infatti è una holding molto influente, che grazie ad un operato finanziario strettamente collegato in vari modi allo stato Italiano continua a far registare una certa credibilità in ambito finanziario: attualmente una singola azione di Ferrari ha superato di poco i 360 euro, facendo registrare un aumento importante nell’ultimo anno superiore anche al 110 % rispetto allo scorso anno.

Ferrari è quotata in borsa da quasi dieci anni, ed inizialmente la singola azione valeva poco più di 50 euro, ad oggi dopo aver superare il record storico e facendo registrare una capitalizzazione in aumento di 7 miliardi (ad oggi le azioni hanno superato il valore della Stellantis ossia la holding legata alle automobili dei gruppi Fiat Chrysler Automobiles e PSA) risultando in un capitale superiore a 65 miliardi di euro.

Ovviamente i successi in ambito commerciale ma anche notizie come ad esempio l’approdo di un pilota come Lewis Hamilton a bordo della “rossa” in Formula uno dalla prossima stagione ha contribuito ad aumentare la credibilità da parte dei possibili azionisti. Il massimo valore recente ha raggiunto i 380 euro per singola azione, condizione che in vista di potenziali nuovi “movimenti” potrà aumentare ulteriormente il proprio valore, potenzialmente, avendo il brand acquisito una grande  credibilità.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto