Gran Premio di Monaco 2024: la sfida di Charles Leclerc

Il Gran Premio di Monaco rappresenta l’ottava gara della stagione di Formula 1 e, come ogni anno, è un evento speciale per Charles Leclerc. Il pilota monegasco ha già conquistato la pole position due volte su questo tracciato, il più corto del mondiale con i suoi 3.337 metri, ma la domenica non è mai riuscito a capitalizzare. Nonostante il circuito sia tra i più tortuosi, in alcuni tratti si raggiungono quasi i 300 km/h, e con le sue 19 curve, ogni errore può risultare fatale. Con una larghezza massima di soli 10 metri, il circuito offre appena lo spazio per due monoposto affiancate, rendendo ogni sorpasso una sfida estrema.
Monaco è famoso per le sue sezioni iconiche. La prima curva, Ste. Devote, e la salita del Casino sono percorsi ad alta velocità che richiedono grande abilità. Il lentissimo tornante di curva 6 rappresenta una delle rare opportunità di sorpasso prima che la pista entri nel tunnel. Il settore 3 è visivamente spettacolare: le ruote delle monoposto sfiorano i guard-rail nelle esse delle piscine e alla Rascasse, la penultima curva prima del rettilineo del traguardo. In realtà, questo rettilineo è una lunga semicurva, e i sorpassi sono quasi impossibili, facendo delle qualifiche una parte cruciale del Gran Premio.
A Monaco, una buona posizione in pista è fondamentale. Questo significa che la maggior parte delle squadre adotterà una strategia a una sola sosta. In condizioni di asciutto, i piloti iniziano solitamente con gomme Soft o Medium per mantenere un ritmo veloce ma costante nei primi giri, passando poi alla mescola Hard tra il giro 22 e il 38. Tuttavia, in caso di Safety Car o pioggia, la corsa può diventare imprevedibile, trasformandosi in una vera e propria roulette.
“A una settimana dalla nostra gara di casa a Imola, il prossimo weekend tocca a quella di Charles. Come squadra, vogliamo aiutarlo a chiudere il conto aperto con la pista di Monte Carlo. Anche Carlos è molto motivato, avendo ottenuto qui il suo primo podio al volante di una Ferrari. Monaco è un circuito dove i sorpassi con l’attuale generazione di monoposto sono molto difficili. La qualifica sarà fondamentale: dovremo fare quel passo avanti che ci è mancato in questa stagione per partire davanti a tutti. Al simulatore e nei meeting con gli ingegneri ci siamo preparati nei dettagli e contiamo di essere protagonisti.”
Gran Premio di Monaco
GP disputati: 68
Debutto: Monaco 1950 (A. Ascari 2°, R. Sommer 4°, L. Villoresi rit.)
Vittorie: 9 (13.23%)
Pole position: 12 (17.65%)
Giri più veloci: 17 (25.00%)
Podi totali: 55 (26.96%)
Il Gran Premio di Monaco è una sfida affascinante e storicamente significativa per la Scuderia Ferrari. Leclerc e Sainz sono pronti a dare il massimo.
Nuovi aggiornamenti alla Ferrari sono annunciati.

GP Monaco 2024: programma e orari  Sky

Giovedì 23 maggio
Ore 13.05: F3 – prove libere 1
Ore 14.30: conferenza stampa piloti
14.55: F2 – prove libere 1
Ore 16.25: Porsche Super Cup – prove libere
Ore 17.45: Paddock Live Pit Walk
Venerdì 24 maggio
Ore 11: F3 – qualifiche
Ore 13.30: F1 – prove libere 1
15.05: F2 – qualifiche
Ore 17: F1 – prove libere 2
18.40: Porsche Super Cup – qualifiche
Ore 20: conferenza stampa Team Principal (differita)
Sabato 25 maggio
Ore 10.40: F3 – Sprint Race
12.30: F1 – prove libere 3
Ore 14.10: F2 – sprint race
Ore 15.15: Warm Up
16: F1 – qualifiche
Domenica 26 maggio
7.55: F3 – Feature Race
9.35: F2 – Feature Race
11.55: Porsche Super Cup – gara
Ore 15: F1 – gara

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto