Un libro e un convegno a Cefalù per ricordare il preside Giovanni Sottile

Giovanni Sottile. Educatore, maestro, testimone. E’ il titolo del libro pubblicato dalle Edizioni Arianna e che sarà presentato a Cefalù, Teatro comunale “Salvatore Cicero”,  Venerdì 31 Maggio alle ore 17.00.
INTERVENTI ISTITUZIONALI:
Prof. Daniele Tumminello, Sindaco di Cefalù
S.E. Rev.ma Mons. Giuseppe Marciante, Vescovo di Cefalù
Sig. Mario Cicero, Sindaco di Castelbuono
Dott. Giuseppe Salvaggio, Presidente Diocesano Azione Cattolica Italiana
Prof. Vincenzo Garbo, Presidente Fondazione Culturale Mandralisca – Cefalù
Prof. Vincenzo Guarneri, Dirigente Scolastico 1.1.S.S. Mandralisca – Cefalù
PRESENTA IL VOLUME:
Prof. Giuseppe Savagnone, Filosofo e Docente Universitario
INTRODUCE E MODERA:
Prof. Franco Venturella, già Provveditore agli Studi di Padova e Vicenza
TESTIMONIANZE:
Prof. P. Salvatore Vacca ofmc
Prof. Giovanna Guarcello
Professor Giovanni Prisinzano
Prof. Antonio Franco
CONCLUSIONI:
Prof. Giuseppina Li Vecchi Sottile
Letture dall’ Antologia di scritti a cura della Prof. Maria Antonietta Spinosa
Partecipa la Corale ” Maria Elisa Di Fatta” , diretta dal Maestro Ildebrando D’ Angelo.

IL LIBRO

I testi, preceduti dalle Note biografiche scritte da Giuseppina Li Vecchi, dall’Introduzione di Franco Venturella e dalla Presentazione di Giuseppe Savagnone, sono raggruppati in sette sezioni:
Sezione I. Temi filosofici (1. Il concetto di filosofia; 2. Il senso dell’essere; 3. Spunti per la riflessione sul tema: Fede e Ragione; 4. Essere e divenire; 5. La scienza nell’organismo del sapere e il primato della “persona”; 6. Antonio Rosmini: tra filosofia e profezia; 7. Le aporie dell’immanenza.);
Sezione II. Argomenti storici (1. L’insegnamento della storia nell’economia della formazione; 2. Il Novecento a scuola: il rischio dell’ideologia; 3. 17 Marzo: 150° anniversario della proclamazione del Regno d’Italia. Memoria e impegno; 4. A cinquant’anni dalla fine della Seconda guerra mondiale, Significato di una ricorrenza; 5. La “Giornata della Memoria”.);
Sezione III. Riflessioni tra pedagogia e didattica (1. Riflessioni sull’educazione; 2. La dialettica tra la vita e l’educazione; 3. Educazione morale e convivenza democratica; 4. Educazione sessuale; 5. Lettura e formazione; 6. L’interdisciplinarità come motivazione dell’apprendimento e dell’insegnamento.);
Sezione IV. Note di vita scolastica (1. La scuola è la via maestra della formazione dell’uomo: il significato di un centenario (1891-1991); 2. Inaugurazione anno scolastico – 22 settembre 1983; 3. Inaugurazione anno scolastico 1993-94; 4. Collegio dei docenti, 16 settembre 1993; 5. Pasqua 1989; 6. Saluto ai giovani di III Liceo, 10 giugno 2000; 7. Commiato: 7 dicembre 1995;
Sezione V. Riflessi di vita spirituale (1. La scommessa della fede; 2. Pasqua 2013; 3. Pasqua 2016; 4. Fede e fanatismo; 5. Laici, laicità, laicismo; 6. Il Male di vivere… più o meno ne soffriamo tutti. Riflessione sul Natale; 7. La fede e le opere: il Buon Samaritano; 8. La Spe Salvi: provocazione e proposta; 9. Riflessioni sulla Sollecitudo rei socialis; 10. Identità religiosa e dialogo; 11. La luce del Vangelo nell’oggi della storia.);
Sezione VI. Esperienze di vita ecclesiale e Azione Cattolica (1. La mia prima esperienza in Azione cattolica; 2. Cosa significa, oggi, l’Azione cattolica; 3. “Un esercito ha l’altar”. La testimonianza dell’Ac durante il Fascismo, la guerra e gli anni della ricostruzione.);
Sezione VII. Rilettura di attualità socio-politica (1. La lezione attuale di un grande siciliano: Luigi Sturzo; 2. Il messaggio di Aldo Moro; 3. Qualche riflessione in margine al G8; 4. La crisi, “cifra” del nostro tempo; 5. Una nuova alleanza tra l’uomo e la natura. Il difficile equilibrio tra la “campagna” e la “città”; 6. Riflessioni su questo nostro tempo.)
In appendice le testimonianze di Antonella Cipriano, Antonio Franco, Sonia Zito, Giuseppe Terregino, Le Madonie, Giovanna Guarcello, Giuseppina Li Vecchi Sottile.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto