La Diocesi di Cefalù al Convegno Catechistico sulla comunicazione

Il 21 e 22 giugno 2024, Caltanissetta ospiterà il Convegno Catechistico Regionale dal titolo “Ascolto, comunicazione e linguaggi. Evangelizzare nel contesto siciliano”. L’evento, promosso dall’Ufficio Catechistico Nazionale e organizzato dall’Ufficio Catechistico Regionale CESi, insieme con l’Ufficio Regionale per le Comunicazioni Sociali e la Commissione Presbiterale Siciliana, è rivolto a sacerdoti, assistenti regionali, delegati di Azione Cattolica, Agesci e catechisti di tutta la Sicilia.
Anche la Diocesi di Cefalù sarà presente.
Mons. Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina e delegato CESi per la Catechesi, ha sottolineato l’importanza del convegno per comprendere lo stato dell’evangelizzazione in Sicilia, concentrandosi su tre aspetti fondamentali: ascolto, comunicazione e linguaggi. Questi temi sono in linea con la fase profetica del Sinodo Nazionale e mirano a stimolare una pastorale rinnovata.
Il convegno si aprirà venerdì 21 giugno con una sessione dedicata ai sacerdoti, focalizzata sullo “status della catechesi in Sicilia alla luce delle relazioni per la Visita ad Limina”. Verrà anche presentato un video realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali che darà voce ai ragazzi e alle loro famiglie.
Nel pomeriggio, l’attenzione si sposterà sulle equipe diocesane degli Uffici per la Catechesi, con una serie di esperienze di ascolto e gruppi di confronto. Partecipanti illustri includeranno mons. Antonino Raspanti, presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, e mons. Valentino Bulgarelli, direttore dell’Ufficio Catechistico Nazionale.
La giornata si concluderà con un percorso catechetico in Cattedrale, arricchito da arti figurative e musica.
Sabato 22 Giugno: Comunicazione e Linguaggi
Il secondo giorno sarà dedicato a tutti i catechisti della regione e inizierà con un focus sulla comunicazione. Accompagnati dal vescovo di Caltanissetta, mons. Mario Russotto, i partecipanti esploreranno “Il viaggio della Parola al tempo dell’intelligenza artificiale e dei testimoni digitali” in una tavola rotonda con esperti come Andrea Monda, Marco Tibaldi e mons. Valentino Bulgarelli.
Nel pomeriggio, la “Festa dei linguaggi” offrirà un’opportunità unica per vivere l’annuncio e la narrazione attraverso parole, immagini, musica, teatro e testimonianze di carità. Questo evento culminerà in momenti di preghiera e adorazione, mettendo in risalto la tradizione della Pietà popolare di Caltanissetta.
L’icona biblica dei discepoli di Emmaus accompagnerà i lavori del convegno, simbolizzando l’importanza dell’ascolto e della trasmissione della fede. Mons. Gisana ha evidenziato come l’annuncio del Vangelo porti frutto quando raggiunge i cuori aperti all’ascolto e valorizza le domande di chi accoglie la testimonianza credente.
Questo convegno rappresenta un’occasione significativa per riflettere sulle sfide e le opportunità dell’evangelizzazione nel contesto siciliano, con un approccio che integra ascolto, comunicazione e linguaggi moderni.

 

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto