Il Palermo perde a Cagliari

Rosanero sconfitti nel posticipo dell’undicesima giornata del campionato di Serie A. Il Cagliari si impone 2-1 grazie ad una doppietta di Dessena. Per il Palermo, quinto gol stagionale per Nestorosvki.

De Zerbi sceglie il 4-3-3 con Posavec in porta. Difesa affidata a Rispoli, Cionek, Andelkovic e Aleesami. A centrocampo, con Jajalo ci sono Hiljemark a destra e Chochev a sinistra. In avanti Embalo, Nestorovski e Quaison. Al 12’ la prima occasione del match. Rispoli conquista un’ottima punizione dalla destra, Jajalo mette al centro per Chochev il cui stacco è perfetto ma la palla non trova di poco la porta. Quattro minuti dopo, illusione ottica del gol per i padroni di casa col sinistro di Di Gennaro deviato sul fondo. Palermo ancora pericoloso con Embalo, che con un sinistro da fuori area impegna severamente Storari al 19’.

Un minuto prima, giallo per Rispoli. Positivo comunque l’atteggiamento dei rosanero, sempre molto compatti ed attenti in fase difensiva pronti a ripartire con Embalo a sinistra e Quaison a destra. Al 30’, Di Gennaro ci prova con un sinistro da fuori area ma Posavec blocca in sicurezza. Poco dopo, ammoniti Quaison e Pisacane dopo un piccolo battibecco sugli sviluppi di un corner. Dopo un minuto di recupero, termina il primo tempo.

L’inizio della ripresa è piuttosto equilibrata, ma all’8’ l’episodio che sblocca la partita: sugli sviluppi di un calcio piazzato, la palla arriva a Dessena che col destro al volo trova il vantaggio. La reazione rosanero è positiva, due i tentativi di Nestorovski prima e di Embalo poi. Storari è attento e dice di no. Al 18’, entra Diamanti in campo al posto proprio del numero 11. Il Cagliari, un minuto dopo, raddoppia: assist di Sau per Dessena che realizza la doppietta personale. L’impegno non manca, il Palermo ci prova ma il Cagliari è attento in fase difensiva e non concede molto ai rosanero. Al 26’, dentro anche B. Henrique al posto di Chochev.

E al 34’, la squadra di De Zerbi la riapre: cross perfetto di Rispoli per Nestorovski che di piatto sinistro è letale davanti a Storari. Diamanti e compagni ci credono, al 45’ Hiljemark pesca in area Aleesami – ammonito poco dopo – che però col sinistro non trova nessun compagno. Termina così, dopo quattro minuti di recupero. Domenica prossima la sfida al Milan al ‘’Renzo Barbera’’.