La Zannella Basket rialza la testa e batte la capolista Luiss

Dopo una settimana travagliata, al termine della quale si è appena insediato sulla panchina della Zannella Basket Cefalù il nuovo coach Luca Ciaboco, i biancoazzurri normanni trovano un successo di prestigio contro un’ottima compagine come la Luiss Roma.
Il match parte a ritmi forsennati, la Luiss, capolista imbattuta fino alla trasferta in terra siciliana, ha nel contropiede una delle proprie armi migliori, ma anche sotto canestro si distingue per fisicità e qualità. Proprio con quattro punti del proprio centro Beretta sigla il primo vantaggio (6-11) ospite, subito rintuzzato da due triple in mezza transizione da parte di Paparella e Mollura.
Il primo quarto diventa così a tinte biancoblu con gli uomini di Ciaboco che alternano buone discese in contropiede ad attacchi più ragionati, soprattutto basati sul buon gioco in post basso messo in scena da Malagoli, mai come ieri sera decisivo e cercato dai compagni.
La Luiss però non ci sta ribatte colpo su colpo, Faragalli e Scuderi guidano con sapienza i giochi offensivi ma è soprattutto Ramenghi a centrare il bersaglio con continuità, per il lungo classe 1992 una prestazione da 23 punti e 8 rimbalzi che tiene a lungo a galla la squadra di coach Paccariè.
Si va al riposo sul punteggio di 44-41 per i padroni di casa ma la partita è più che mai viva, con le squadre che non si risparmiano in nessuna delle due metà campo, Losi è a tratti incontenibile, ed anche se non realizza molti canestri (5pt) è il leader tecnico ed emotivo in campo che questa squadra stava cercando, il suo tabellino personale a fine partita recita 11 assist e ben 8 rimbalzi, oltre che una sicurezza ostentata che mette in fiducia sé ed i compagni nei momenti decisivi della gara.
Importanti le risposte che riceve coach Ciaboco da parte della sua squadra, la quale trova nel frattempo energie che fino a questo momento erano sconosciute da parte di due uomini nuovi del roster, gli under Florio e soprattutto Tinto, che mettono a referto punti importanti e soprattutto mostrano una grande difesa ed abnegazione nei confronti della causa cefaludese, ricevendo ovazioni da parte del pubblico presente.
Quando inizia l’ultimo quarto il punteggio è di 63-61 ma l’inerzia va dalla parte dei cefaludesi sin da subito, prima SOdero ben imbeccato da una bella penetrazione sulla linea di fondo da Paparella, e poi Paparella stesso, stracciano la retina da tre facendo gonfiare il vantaggio fino a 69-61.
  La Luiss non si scompone ma non riesce a recuperare, complice anche una verve offensiva di Cefalù che non si ferma, anzi, Mollura va spesso in penetrazione e riesce a portare punti importanti confermando le ottime prestazioni di questo inizio campionato.
La partite si chiude sul punteggio di 89 a 76 per i padroni di casa della Zannella basket Cefalù che danno una risposta chiara a tutto l’ambiente, ricompattandolo grazie alla medicina più efficace di tutte nei momenti di crisi, la vittoria.
Seconda vittoria su cinque partite di campionato per i normanni, i quali si allontanano dalla zona calda della classifica. Due punti in classifica meritatissimi e maturati mostrando molta esperienza nei momenti  in cui c’era bisogno di rallentare il ritmo,  e palesando un pizzico di esuberanza, regalata dai giovani presenti in roster, nei momenti in cui c’era bisogno di rompere gli argini difensivi romani, facendo passare così in secondo piano le importanti assenze dei veterani Lombardo e capitan Terrasi, entrambi fuori per infortunio ma con il primo presente comunque in panchina.

Tabellino

Zannella Basket Cefalù – ASD LUISS Roma 89-76 (22-15, 22-26, 19-20, 26-15)

Zannella Basket Cefalù: Marco Mollura 19 (4/8, 1/1), Riccardo Malagoli 16 (6/11, 0/0), Guglielmo Sodero 15 (3/6, 3/6), Paparella Emiliano 14 (2/6, 3/6), Daniele Tinto 11 (3/3, 1/1), Alessandro Florio 7 (2/5, 1/2), Jordan Losi 5 (1/2, 1/4), Ygor Biordi 2 (1/1, 0/0), Samuele Brusca 0 (0/0, 0/0), Angelo Lombardo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 21 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (Jordan Losi 8) – Assist: 25 (Jordan Losi 11)

ASD LUISS Roma: Francesco Ramenghi 23 (9/14, 1/1), Andrea Scuderi 13 (3/8, 0/4), Francesco Faragalli 11 (1/4, 3/7), Antongiulio Bonaccorso 10 (5/8, 0/1), Simone Pozzetti 7 (3/6, 0/3), Cristian Di fonzo 6 (1/1, 1/2), Eugenio Beretta 4 (2/6, 0/0), Piero De dominicis 2 (1/3, 0/0), Giuseppe Sorrentino 0 (0/0, 0/0), Thomas Faccenda 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 19 – Rimbalzi: 30 12 + 18 (Francesco Ramenghi 14) – Assist: 10 (Francesco Faragalli 4)