Abbassare il colesterolo senza farmaci: via libera agli steroli vegetali

alimentazione corretta per il colesterolo

Alti livelli di colesterolo cattivo nel sangue sono sempre fonte di preoccupazione, per questo è sempre bene correre ai ripari ed iniziare a lavorare su una terapia d’urto, consultando il proprio medico, per abbassarli.

Se si tratta di una leggera alterazione, lo stesso medico di base eviterà di fornire una terapia farmacologica, ma vi chiederà piuttosto lo sforzo di modificare le abitudini a tavola e lo stile di vita generale.

Per esempio, un regime alimentare sano ed equilibrato abbinato ad una buona attività fisica (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono sufficienti 30 minuti al giorno) possono aiutare molto nella prevenzione e nella riduzione del colesterolo LDL.

Siamo quello che mangiamo, per questo è importante prima di tutto regolarsi a tavola ed assumere solo alimenti che fanno bene all’organismo. Tra questi, primi su tutti, troviamo quelli naturalmente ricchi o arricchiti di steroli vegetali, particolari molecole che agiscono a livello intestinale per la riduzione dell’assorbimento del colesterolo.

Parliamo di steroli vegetali: cosa sono e come agiscono

Gli steroli vegetali, o fitosteroli, si trovano naturalmente in diversi alimenti di origine vegetale (come suggerito dal termine stesso).  La loro struttura molecolare, molto simile a quella del colesterolo, permette di contrastarlo in maniera naturale, eleggendoli così a nemico numero uno delle LDL (lipoproteine a bassa densità).

L’assunzione quotidiana di alimenti naturalmente ricchi di fitosteroli, quali per esempio verze, broccoli, cavoletti di Bruxelles, frutta secca ed alcuni oli vegetali, favorisce la naturale riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue ed abbassa la possibilità di contrarre patologie cardiache croniche.

Danacol: la bevanda funzionale arricchita di steroli vegetali

Oltre i cibi naturalmente ricchi di steroli vegetali esistono degli alimenti funzionali arricchiti di fitosteroli. Il più famoso è certamente Danacol, bevanda a base di latte scremato fermentato ed addizionato di steroli vegetali.

Diversi test clinici hanno dimostrato che il suo consumo è realmente efficace per la riduzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue: fino al 10% in tre settimane.

Per far sì che Danacol funzioni dovrà essere assunto quotidianamente e a seguito del pasto principale. Il tutto in connubio ad un’alimentazione sana ed equilibrata, oltre che ad una buona attività fisica.

Un piano alimentare efficace per combattere l’ipercolesterolemia non prevede particolari rinunce, se non quelle relative a cibi carichi di grassi saturi come insaccati, frattaglie, formaggi e così via dicendo.

Al contrario, via libera alle carni bianche, al pesce azzurro, ai cereali (meglio se integrali), alla frutta e verdura di stagione.

Altri alleati naturali per la riduzione del colesterolo

Non solo alimentazione. Altri alleati naturali per la prevenzione e riduzione del colesterolo sono l’attività fisica e lo stile di vita, il quale dovrà essere molto sano ed equilibrato.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che sono sufficienti 30 minuti al giorno di attività fisica aerobica per mantenere controllati i livelli di colesterolo e garantire il benessere generale della persona.

Per dire addio alla sedentarietà sono sufficienti delle passeggiate a passo svelto, prediligere le scale all’ascensore, la bicicletta alla macchina e così via dicendo.

Infine, l’eliminazione di pessime abitudini quali fumo, stress o eccessivo consumo di alcolici può essere decisiva per le condizioni di salute generale e per l’ipercolesterolemia.

Tutti metodi naturali che, se presi sul serio, funzionano davvero per ridurre il colesterolo cattivo nel sangue.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto