Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Le uova cotte al vapore fanno bene o fanno male? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Le uova cotte al vapore fanno bene o fanno male? Ecco l’incredibile risposta

Le uova cotte al vapore fanno bene o fanno male? Può sembrare strano, ma anche le uova possono essere cotte al vapore. Cuocerle a vapore è un ottimo modo per evitare il fritto. Basta versare un dito d’acqua sul fondo di una pentola. L’acqua non deve ricoprire le uova. Ne basta una quantità sufficiente a creare vapore all’interno della pentola. Scaldare l’acqua a fiamma vivace per portarla rapidamente a bollore. Disporre le uova nel cestello in metallo e metterlo all’interno della pentola. Impostare 6 minuti di cottura se si vuole che il tuorlo rimanga morbido oppure 12 minuti se lo si preferisce completamente sodo. Rimuovere le uova dalla pentola per farle raffreddare. Se l’uovo è cotto si sguscia usando una mano sola.

Qual è il modo migliore di cuocere le uova? Le uova si possono cuocere in tanti modi. E’ bene sapere che il sistema di cottura incide sulla loro digeribilità. Le uova alla coque e quelle affogate lasciano lo stomaco più rapidamente che non le uova sode. Le uova intere crude presentano un tempo di transito gastrico leggermente più elevato. La massima digeribilità si trova nel tuorlo crudo e nell’albume appena coagulato. La cottura migliore è nell’uovo cotto per tre minuti perché presenta un tempo di transito gastrico di 105 minuti, quello cotto alla coque per cinque minuti di 125 minuti. L’uovo intero crudo impiega 135 minuti per uscire dallo stomaco.

E’ vero che la frittata fa bene e non fa ingrassare? La frittata fa bene e non fa ingrassare, anzi aiuta persino a dimagrire se è inserita correttamente nella dieta e viene preparata nel modo giusto. Le proprietà nutrizionali della frittata sono sostanzialmente quelle dell’uovo a cui sono da aggiungere i diversi possibili ingredienti secondari che sono tanti: verdure di ogni tipo, salumi, formaggi, spezie ed erbe, pasta. Tutti alimenti che danno alla frittata caratteristiche nutritive estremamente variabili. Una porzione di frittata equivale a due uova e si incamerano circa 14 grammi di proteine. Sono proteine nobili che forniscono tutti gli aminoacidi necessari nella dieta umana.

Per una buona frittata occorre sbattere molto le uova? La frittata di uova è un piatto veloce da preparare e nutriente. La ricetta richiede molta attenzione. Le uova vanno sbattute poco per non fare incorporare aria al tutto e non avere un risultato gommoso. Chi no riesce a ottenere frittate morbide e perfette dovrà provare a usare solo i tuorli. Chi prepara una frittata alle verdure non deve mettere gli ortaggi bollenti nelle uova sbattute crude ma lasciarli prima raffreddare. Per una buona frittata occorre scegliere delle uova fresche e separare l’albume dal tuorlo in due terrine diverse. Versate l’albume sul tuorlo.

E’ vero che le uova crude fanno male? Le uova crude fanno male se sono contaminate dal batterio salmonella che sviluppa un’intossicazione alimentare chiamata salmonellosi. Per evitare rischi occorre cuocere le uova. Per usare uova crude occorre pastorizzarle. La pastorizzazione è infatti un processo che serve proprio per neutralizzare la carica batterica degli alimenti. Bisogna conservare le uova in frigorifero. Non tenere le uova al caldo dopo averle messe in frigorifero. Non lavare il guscio se si presenta pulito. Se si presenta sporco, invece, va pulito con un panno umido appena prima dell’utilizzo. Questo accorgimento serve solo per evitare contaminazioni in cucina.