Realtime blog trackingRealtime Web Statistics La cicoria va cotta in acqua bollente o acqua fredda? Ecco la risposta
Cefalunews

La cicoria va cotta in acqua bollente o acqua fredda? Ecco la risposta

La cicoria va cotta in acqua bollente o acqua fredda? La cicoria va cotta partendo da acqua bollente salata. E una volta buttata in acqua la pentola non va coperta col coperchio. Tutto questo per evitare che la durante la cottura la cicoria persa tanti suoi benefici salutari. In generale vale la regola “della nonna”. Gli ortaggi che crescono sotto terra vanno cotti in acqua fredda. Quelli, invece, che crescono sopra la terra vanno cotti in acqua bollente. Questo perché le verdure del sottosuolo sono molto compatte e hanno bisogno di una cottura prolungata per ammorbidirsi. La verdura che cresce alla luce del sole come la cicoria, invece, è più tenera e va scottata brevemente per evitare che perda tanti suoi benefici.

E’ vero che la cicoria è indicata per quanti vogliono dimagrire? La cicoria è un alimento molto leggero, adatto anche a chi segue una dieta con restrizione calorica. Basta pensare che 100 grammi di cicoria apportano al nostro organismo solo 23 calorie. La cicoria è anche ricca di sali minerali essenziali per il benessere dell’organismo come potassio, calcio e ferro. Anche il quantitativo di vitamine, in particolare B, C, K e P, contenute nelle foglie e nelle radici, rende la cicoria un alimento utilissimo in caso di anoressia, astenia, anemia e artrite. A tutto questo è da aggiungere, infine, che l’estratto di cicoria stimola l’appetito ed è un ottimo lassativo.

Quando non bisogna mangiare la cicoria? La cicoria è sconsigliata in gravidanza perché ha un’azione utero-stimolante. La cicoria è sconsigliata anche in caso di gastrite o di ulcera peptica. La presenza di inulina, inoltre, la rende sconsigliata in caso di fermentazioni intestinali abbondanti. La cicoria porta benefici preziosi ed è pressoché priva di controindicazioni. Per l’elevato contenuto di fibra si possono verificare alcuni disturbi intestinali come gonfiore, flatulenza e diarrea. In generale se mangiata all’interno di un’alimentazione bilanciata ed equilibrata non dà problemi. La cicoria, inoltre, fa parte di una famiglia erbacea fonte di allergeni. Ecco perché, quindi, i soggetti particolarmente sensibili potrebbero non tollerarla.


E’ vero che esiste in caffè di cicoria? Sì. Si ottiene dalla radici della Chicorium intybus. Presenta tutti i vantaggi e i benefici sulla salute di questa pianta. Il caffè di cicoria è un vero toccasana. Mantiene in ottima salute la nostra flora batterica, e di conseguenza aiuta il nostro intestino nonché il nostro sistema immunitario. Il caffè di cicoria è amico della nostra giovinezza. Grazie alle sue proprietà antiossidanti previene l’invecchiamento cellulare, in quanto contrasta i radicali liberi. Dopo un pasto abbondante una tazza di caffè di cicoria è un potente alleato per la digestione specialmente quando si assumono cibi grassi.

E’ vero che la cicoria combatte lo stress? L’estratto della radice di cicoria ha proprietà sedative che influiscono in modo positivo sull’ansia e sullo stress contribuendo a rasserenare lo stato d’animo. La cicoria è utile anche per trattare le irritazioni della pelle come foruncoli ed acne. Un impacco fatto con il decotto di cicoria aiuta ed alleviare le irritazioni della pelle. Alcuni studi hanno evidenziato che la cicoria ha anche proprietà antinfiammatorie. Nella medicina popolare la cicoria è da sempre stata utilizzata per curare i dolori derivanti dall’artrite. La ricerca conferma, infatti, che i polifenoli presenti nella cicoria hanno effetti benefici sull’infiammazione.