Lolita Lobosco, tutto su di lei: Luisa Ranieri, il padre, i fratelli e i figli

Lolita Lobosco è il il commissario donna che guida il commissariato di polizia a Bari nella serie televisiva “Le indagini di Lolita Lobosco” che va in onda domenica sera su Rai uno. Lolita, interpretata da Luisa Ranieri, comanda una squadra di poliziotti. Lei è molto simpatica ed è una single convinta per scelta. Luisa Ranieri è nata a Napoli il 16 dicembre 1973. Figlia di padre borghese e mamma popolana. I suoi genitori si sono separati e lei fin da piccola ha dovuto imparare a gestire i suoi fratelli più piccoli.

Leggi anche – Luisa Ranieri, il dramma della giovinezza e i suoi due padri

Lolita Lobosco, al secolo Luisa Ranieri, ricorda gli anni che l’hanno vista bambina. Sono tante le analogie fra Lolita e Luisa. «Tornavo a casa, mamma non c’era, io mettevo giù la pasta, cucinavo per noi tre, pulivo i piatti, poi studiavamo, alle quattro preparavo la merenda, alle 19.30 apparecchiavo per la cena». La giovinezza di Luisa è stata segnata dalla morte del padre. Anche il commissario Lobosco ha perso il padre da giovane con cui aveva un bellissimo rapporto.

Lolita Lobosco è entrata in tutte le case interpretando una poliziotta sexy ma di ferro. Le sue indagini vengono portate avanti indossando scarpe con un tacco 12. Lobosco è una single convinta. Un po’ tutti le fanno sempre la stessa domanda: “Come mai non ha figli?” Lei li guarda sgomenta e poi risponde. «Diventare madre deve essere una scelta, non bisogna sentirsi in dovere perché la società te lo impone».

Torna in alto