Quale marca di cracker ha insetti e grilli dentro: ecco di che marca parliamo

cracker

I cracker sono biscotti salati che vengono fatti con acqua e farina. Si possono mangiare da soli oppure al posto del pane quando si mangiano salumi, carne, formaggi e verdure. I cracker sono conosciuti in tutto il mondo. Anche in Italia è uno dei prodotti alimentari più consumati. I cracker si trovano al supermercato. Esposti fra gli scaffali se ne trovano di diversi tipi: proteici, alle erbe, al naturale, salati, integrali, iperproteici, bio, con cereali soffiati, grano, cereali, crudi, classici, mediterranei, di mais. Ci sono cracker con gli insetti.

Da alcuni giorni si parla di cracker con insetti dentro. La cosa ha destato un certo allarme fra i consumatori. Non tanto perchè questi animaletti si trovano nei cracker in quanto vengono conservati male o sono stati prodotti senza seguire alcune norme igieniche. In realtà si tratta di cracker che sono prodotti proprio con queste novità dentro.  In questi cracker si trova, infatti, anche della farina di grilli. Per molte persone in Italia questi cracker provocano un certo disgusto perchè il mangiare gli insetti non fa parte della tradizione culinaria italiana. E’ scattato l’allarme e sono tante le persone che guardano le etichette dei cracker alla ricerca di novità.

Perchè nei cracker si mettono gli insetti? La ditta che li produce e vende in internet sostiene che in questo modo si riduce il consumo di carne. E dato che gli uomini hanno bisogno di vitamine le possono trovare proprio negli ortotteri e nei grilli in particolare. La stessa ditta dei cracker sostiene che la vitamina B12 si può trovare nei grilli. Ha prodotto, quindi, cracker conditi con curcuma e paprika affumicata e con dentro la polvere di grillo.

Il grillo domestico fa parte dei nuovi alimenti approvati di recente dall’Unione Europea. Sarebbe sicuro da comsumare. Per chi vuole acquistare on line questi nuovi cracker basta cercarli. Si cercano alla voce ” Crackers Curcuma e paprika affumicata”. Un pacchetto di 40 grammi costa 2,99 euro. Gli alimenti con gli insetti costano di più rispetto a quelli tradizionali. Basta pensare che un chilo di cracker normali costano intorno ai 5 euro e la stessa quantità di cracker con questi animaletti costano intorno ai 70 euro.

Chi compra i cracker con gli insetti deve stare molto attento alle allergie perchè contengono allergeni come crostacei, molluschi e acari. I sintomi più frequenti dell’allergia ai crostacei sono vomito, crampi allo stomaco, diarrea, indigestione, orticaria in tutto il corpo, respiro sibilante e difficoltà nella respirazione, tosse. Per il resto mangiare i cracker con questi animaletti dovrebbe essere sicuro perchè vengono mangiati in tutto il mondo senza molti problemi. Nel mondo si consumano, infatti, più di 1.900 specie di insetti. Tra i più richiesti ci sono i coleotteri.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto