Quali sono gli insetti più gustosi da mangiare: ecco la classifica dei primi dieci

insetti

Da alcuni giorni anche in Italia si parla tanto degli insetti che si possono trovare nella pasta, nella farina, nel cioccolato e persino in alcuni alcolici. Gli insetti in tante parti del mondo si mangiano senza problemi. In Italia il solo pensiero del dovere mangiare alcuni insetti provoca disgusto. E’ solo un problema di tradizioni o c’è dell’altro sotto? Chi è d’accordo per mangiare gli insetti sostiene che hanno molte proteine e allevarli costa meno rispetto a quanto non si spenda per i tipi di carne che finiscono sulle nostre tavole.

Abbiamo fatto una ricerca per vedere quali sono gli insetti più gustosi da mangiare ed abbiamo stilato una vera e propria classifica. In testa a questa classifica sugli insetti più buoni ci sono le cavallette. Nella cucina messicana sono una prelibatezza. Quelle croccanti sono chiamate chapuline. Sono spesso servite con una spolverata di chili e lime. Chi le ha mangiate dice che hanno un sapore identico all’aceto di malto, altri sostengono, invece che ricordano molto il gusto della pancetta. Al secondo posto tra gli insetti più buoni ci sono i grilli. In Tailandia si vendono nelle bancarelle. Si gustano crudi o al forno. Spesso anche fritti e sono serviti con polvere di pepe thailandese. Hanno gusto di carne affumicata.

In terza posizione tra gli insetti ci sono gli scorpioni. In Cina gli scorpioni scoiattoli sono infilzati, conditi e immersi nell’olio caldo. Altre volte gli scoprioni vivi si immergono in una salsa di vino bianco e poi fritti. Chi li ha mangiati dice che sanno di mortadella. A seguire ci sono le formiche. In Brasile si gustano fritte o saltate in padella. Altre volte cotte cotte a grappoli e ricoperte di cioccolato. Sanno di pollo fritto e a volte di tacchino.

In quinta posizione tra gli insetti troviamo le tarantole. Ci vuole molto coraggio a mangiarle. In Cambogia sono un cibo di strada fritti con aglio, sale, zucchero e spezie. Si mangiano a partire dalle zampe e tenendo il corpo per ultimo. Il loro sapore è simile al prosciutto crudo. In sesta posizione troviamo le larve delle formiche nere. In Messico si mangiano le uova di queste formiche. Vengono bollite e aggiunte alle zuppe. Hanno la stessa consistenza della ricotta. A seguire i vermi che sanno di pollo arrosto.

All’ottavo posto le termiti. I keniani la pur di mangiarle la pagano a qualsiasi cifra. Vengono arrostite con le spezie e il loro gusto è simile al pollo crudo. Nella penultima postazione tra gli insetti più buoni il verme di Mopane che si mangia affumicato, macinato o aggiunto nelle salse. Infine al decimo posto ecco le larve di mosca acquatica. Questi insetti si trovano sulle piante che crescono sulle sponde dei laghi e delle lagune. In messico vengono raccolte e asciugate per essere utilizzate in pietanze a base di uova. Si mettono anche nelle torte e nelle zucchine. Il loro sapore è simile alla banana. Siete arrivati alla fine di questo articolo senza avere nausea? C’è chi sostiene che arrivare alla fine di un articolo del genere senza nausea significa che si è pronti per provare una di queste strane pietanze con gli insetti. Sarà vero?

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto