Il pesce in scatola fa male? Incredibile cosa è stato scoperto

pesce

Il pesce possiede un grande potere nutritivo perchè apporta degli amminoacidi essenziali che sono paragonabili a quelli della carne. Varia a secondo del tipo di pesce la composizione e la percentuale dei grassi e questo consente di suddividere i pesci in magri, semi grassi e grassi. Tra i pesci magri troviam: merluzzo, trota, sogliola, nasello e orata; tra i semi grassi: persico, dentice e pesce spada; tra quelli grassi: salmone, anguille e sgombro.

Non tutti sanno che anche se il pesce grasso e quello semi grasso apportano più grassi non vanno esclusi dalla dieta perchè favoriscono l’assorbimento di alcune importanti vitamine come A e D. Il pesce fresco in realtà è un pò più complicato da cucinare perchè va comsumato entro un breve periodo, inoltre ha dei costi più elevati e per questo resta una valida alternativa quello in scatola. Il pesce in scatola in realtà è economico, facile da conservare dentro le nostre dispense di cucina, è a lunga conservazione e per questo più facile da consumare oltre che molto adatto anche ai piatti veloci.

In giro si fa strada la convinzione che il pesce in scatola fa male e questo perchè sembra contenga mercurio ma in realtà ciò che non si conosce è la sua esatta quantità. Resta il fatto che anche quello fresco lo contiene e nella stessa quantità pur essendo sempre inferiore rispetto alla massima consentita.

Nel pesce è bene sapere si trova anche il selenio che contrasta il pericolo del mercurio. Adesso vi facciamo una domanda: Avete mai buttato l’olio che si trova dentro le scatolette di pesce? Forse non andrebbe più fatto perchè alcune ricerche avrebbero dimostrato che si può consumare senza molti problemi. Un altro mito da sfatare riguarda il fatti che il pesce in scatola contiene conservanti e sale in quantità eccessive.

Il pesce in scatola fa male?

In conclusione si può affermare affermare che non reca danni al nostro organismo se non quanto quelli di altri alimenti. Va sempre consumato in quantità ridotte per cui l’ideale sarebbe uno/due volte alla settimana. E’ fondamentale inoltre saper riconoscere un pesce di qualità, ecco perchè consigliamo sempre di scegliere le scatolette più grandi in quanto si ha una qualità di pesce migliore e, non ultimo quando è possibile è bene preferire il barattolo in vetro perchè è possibile osservare il colore dell’alimento.

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto