Non mangiare la banana a digiuno: ecco cosa ti può accadere

banana

La banana è un frutto molto popolare che si conosce in tuto il mondo e la mangiano dai piccoli agli anziani. Esistono in circolazione oltre 1.000 varierà di banana ma in genere noi compriamo al supermercato quella che prende il nome di Cavendish. Molti tipi di banana, in alcuni casi molto buone, non vengono commercializzate e non si trovano al supermercato. La banana appartiene alla famiglia delle Musaceae, genere Musa.

Chi pensa che quelli della banana sono alberi da frutto si sbaglia perchè in realtà sono solo erbe giganti che possono raggiungere l’altezza di sei metri. Oggi queste piante di banana si coltivano in tutto il mondo anche dalle nostre parti anche se difficile da impiantare. La pianta di banana si chiama banano e produce ogni anno circa 20 chilogrammi di frutti in poco più di 150 giorni circa. Della banana non si mangia solo la parte interna ma si può assumere anche la buccia, con le sue foglie si realizzano sedili, ombrelli e persino lenze da pesca.

Molte persone confondono la banana con i platani perchè sono molto simili dall’aspetto. In realtà i plantani hanno la buccia lunga e sono di colore verde che diventa gialla quando il frutto matura per diventare nero quando inizia a marcire. I platani sono molto ricchi di amido e per questo difficili da consumare allo stato grezzo. La banana, invece, contiene poco amido e si assumere allo stato grezzo in quanto il loro gusto è molto dolce. Come dicevano da noi arriva il tipo di banana che si chiama Cavendish che comprende quasi la metà della produzione mondiale.

Esistono molte altre varietà di banana come Pisang Raja, Apple, Lady Finger, Blue Java, Goldfinger, Praying Hands e persino Corno di Rinoceronte. Proprio quest’ultima varietà di banana è fra le più spettacolari in quanto può raggiungere una lunghezza di 25 centimetri, con un diametro di 9-10 centimetri e un peso di quasi 1,5 chilogrammi. Non tutti lo sanno ma non esiste una banana più lunga al mondo del Corno di rinoceronte.

Quello che non tutti non sanno è che la banana non va mangiata a digiuno. Sono molte infatti le persone che mangiano la banana a stomaco vuoto già a partire al mattino quando iniziano proprio con essa la loro colazione. Altre persone poi forti dei consigli che dicono di mangiare la frutta prima di un pasto assumono la banana sempre a stomaco vuoto prima di pranzo o cena. In realtà la banana a digiuno non va mangiata in quanto fornisce subito tanta energia per la presenza degli zuccheri che vi si trovano e e subito dopo il picco di glicemia crolla verso il basso. Per questo dopo avere assunto la banana a digiuno ci si sentirà subito affamati.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto