Mangiare tonno in scatola: ecco la marca che fa male al cuore

tonno

Il tonno in scatola fa bene alla nostra salute perchè contiene molte sostanze nutritive importanti. Anzitutto il tonno in scatola possiede proteine di alta qualità che sono fondamentali per la costruzione e la riparazione dei tessuti corporei e il supporto muscolare. In questo tipo di tonno, soprattutto nelle varietà a pinna gialla e albacore, ci sono gli acidi grassi omega-3, eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA), che fanno bene al cuore e riducono i rischi delle malattie cardiovascolari.

Il tonno in scatola è una fonte di vitamine e minerali essenziali, tra cui le vitamine D, B12, niacina (B3), selenio e iodio. Il tonno è molto ricco di selenio che è un minerale con proprietà antiossidanti che favorisce la salute immunitaria e previene il danno cellulare causato dai radicali liberi. Questo tipo di tonno è una fonte di proteine magre che non apporta grandi quantità di grassi saturi e alla fine è un alimento dietetico leggero.

Il tonno in scatola è in genere considerato sicuro da mangiare ma attenzione ad alcune sostanze che potrebbe contenere perchè fanno male al nostro organismo. Anzitutto il mercurio che è un metallo pesante che può accumularsi nei pesci predatori, come il tonno a pinna gialla e albacore. Mangiare tonno in scatola di queste varietà ci può dare mercurio e livelli elevati di questa sostanza possono anche essere dannosi per la salute.

Il tonno in scatola può contenere quantità elevate di sodio, soprattutto se è stato confezionato in soluzione salina o in olio. L’eccesso di sodio nella nostra dieta può contribuire all’aumento della pressione sanguigna e aumentare il rischio delle malattie cardiache. Scegliere il tonno in scatola con basso contenuto di sodio o sciacquarlo sotto acqua corrente prima del consumo può aiutare a ridurre il contenuto di sale. Alcune marche di tonno in scatola possono contenere additivi o conservanti verso le quali molte persone sono sensibili.

In conclusione la marca di tonno in scatola che fa male è quella che in etichetta non dice nulla sulla varietà che è contenuta nella scatoletta. Inoltre è da evitare la marca che, sempre in etichetta, non dice nulla sulla zona di oceano nella quale è stato pescato il tonno perchè in questo caso potrebbe arrivare dalle zone FAO 61, 71 dell’Oceano Pacifico che sono altamente inquinate a causa del disastro di Fukushima. Scegliere la marca di tonno in scatola che contiene poco sale.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto