Non bere latte crudo: ecco la marca che provoca intossicazione alimentare

latte

Il latte crudo è quello non pastorizzato che a molte persone piace perchè ritengono che abbia un gusto migliore in quanto non subisce il processo di pastorizzazione che può influenzare sul sapore. Il latte crudo conserva tutti i suoi nutrienti naturali, compresi enzimi, vitamine e minerali, poiché non è sottoposto a trattamenti termici intensi. Questo tipo di latte ha una durata di conservazione più breve e quindi deve essere consumato rapidamente per evitare il suo deterioramento.

C’è chi sostiene che il latte crudo sia più ricco di nutrienti e per questo è più facilmente digeribile rispetto al latte pastorizzato, grazie alla presenza di enzimi naturali che possono aiutare nella digestione del lattosio. Il latte crudo contiene alcune sostanze antimicrobiche naturali che potrebbero aiutare a combattere i batteri patogeni presenti nel tratto gastrointestinale. Alcuni credono che il consumo di latte crudo possa sostenere il sistema immunitario grazie ai suoi componenti immunitari naturali.

Il latte crudo fa male? Sì, perchè presenta rischi per la salute a causa della possibile presenza di batteri patogeni come E. coli, Salmonella e Listeria, che possono causare gravi malattie gastrointestinali o altre infezioni. Le autorità sanitarie in molte regioni del mondo sconsigliano il consumo di latte crudo, soprattutto per gruppi vulnerabili come i bambini, le donne in gravidanza, le persone anziane e quelle con un sistema immunitario compromesso.

Nel latte crudo, non pastorizzato, possono essere presenti diversi tipi di batteri, alcuni dei quali possono essere innocui mentre altri possono essere patogeni e causare malattie. Ecco alcuni esempi di batteri che possono essere trovati nel latte crudo. I lattobacilli sono batteri benefici e contribuiscono alla fermentazione del latte. I coliformi sono il segno di inadeguata igiene durante la produzione del latte. Alcuni ceppi di Escherichia coli possono essere dannosi per la salute umana e causare gravi infezioni intestinali. La Salmonella può causare infezioni gastrointestinali.

La Listeria monocytogenes può causare gravi infezioni, specialmente nelle persone con sistemi immunitari deboli. Alcuni batteri dello Streptococcus possono essere presenti nel latte crudo. Infine il campylobacter può causare infezioni gastrointestinali ed è stato rilevato occasionalmente nel latte crudo. La marca di latte crudo da non comprare mai è quella che non ha un’etichetta chiara dove si psiegano anche i rischi del consumo di latte crudo. Attenzione alle marche di latte crudo che non indicano dove è stato munto perchè potrebbe arrivare dall’estero dove non ci sono leggi sulla sicurezza come quelle italiane.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto