Come pulire le zanzariere

Come pulire le zanzariere: ecco il metodo

In virtù dell’arrivo della bella stagione, le zanzariere si configurano come qualcosa da installare e magari da rivalutare proprio con l’arrivo dei primi caldi, in quanto in varie zone del paese già con la primavera si tende ad assistere alla presenza decisamente fastidiosa di questi animali, ovviamente le zanzare. La zanzariera sfrutta un principio di “barriera fisica” che non richiede apparentemente grossa manutenzione anche se non è completamente vero come concetto, a partire dalla loro pulizia: ma come pulire le zanzariere nel modo giusto?

Una corretta pulizia è importantissima anche al di la di funzioni spiccatamente estetiche ma anche per evitare di far penetrare polvere ed altre impurità nell’abitazione.

Ma come pulire adeguatamente la zanzariera? Proviamo a declamare qualche consiglio di facile applicazione.

Sai come pulire correttamente le zanzariere? Ecco come farlo in pochi passi

Come pulire le zanzariere

Esistono numerose tipologie di zanzariera, a partire da quelle fisse fino a quelle “rimovibili”. In tutti i casi è importante ricordarsi di pulirle abbastanza spesso, in modo particolare prima dei grandi caldi. Le zanzariere infatti si configurano come il principale “muro” che impedisce alle zanzare ma anche alla quasi totalità di altri insetti di introdursi nella nostra abitazione, condizione che diventa una necessità di protezione con l’arrivo della bella stagione in particolare.

Così come è essenziale farlo nel modo giusto, evitando di applicare troppa energia, in questo modo il rischio è di apportare un danno che poi necessita una riparazione; nella maggior parte dei casi è sufficiente munirsi di un aspirapolvere oppure in alternativa un panno umido così da rimuovere lo sporco superficiale.

Ricordarsi di farlo sia nella sezione esterna oltre che in quella interna è essenziale.

Dopodichè è importante adeguarsi ad un lavaggio più deciso impiegando una soluzione che può essere concepita anche con prodotti che già abbiamo in casa, ad esempio molto comune è il sapone per piatti diluito ovviamente con acqua calda (non bollente), alternativamente al posto del sapone detergente per piatti possiamo utilizzare uno neutro come quello di Marsiglia.

Se le zanzariere sono molto sporche possiamo anche unire al sapone un po’ di aceto di vino che ha una importante capacità sgrassante.

Il metodo migliore è applicare la soluzione direttamente sulla zanzariera impiegando un panno in microfibra strizzato o una spugna morbida, sviluppando movimenti mediamente circolari, rimuovendo poi le tracce di detergente con un altro panno appena inumidito di acqua pulita.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto