A Pollina va in scena il presepe ridente con un selfie finale

Si è svolta presso i locali della scuola media di Pollina la rappresentazione dal titolo: “Il presepe ridente”, una rivisitazione in chiave moderna e “leggera” degli avvenimenti che hanno portato alla nascita di Gesù. La rappresentazione è stata organizzata dall’Associazione Culturale Pollina New Age con il patrocinio del Comune. I testi e la regia sono stati curati da Gianluca Pirrone e gli attori tutti ragazzi e giovani del piccolo Comune madonita. Un momento di grande partecipazione di tutta la Comunità che non ha fatto mancare parole di apprezzamento per questi giovani protagonisti, per il loro impegno e per il vivo desiderio di dimostrare che è bello stare insieme mettendo le proprie energie e la propria fantasia a servizio del proprio paese.

La rappresentazione non ha mancato l’obbiettivo di lasciare un messaggio forte e molteplici spunti riflessione a partire dall’invito ad un uso costruttivo dei nuovi mezzi di comunicazione fino alla necessità di vivere il Natale scevro da ogni forma di superficialità per incontrare l’altro, il suo disagio e fare tesoro della sua ricchezza per costruire rapporti veri e reali fondati sul rispetto e sulla solidarietà. Il selfie finale della protagonista che impersonava Maria (Manuela Castiglia) vuole esser l’immagine di una comunità giovane che non si rassegna a chi vuol fare passare il messaggio che a Pollina non c’è niente da fare o che ormai è un centro destinato a morire. A tutti i ragazzi i complimenti giunti sui social ai quali ci uniamo per un proficuo impegno con future iniziative.