Dal meetup 5 stelle Cefalù gli auguri al presidente Fico

Il meetup 5 stelle di Cefalù interviene sulla nomina di Roberto Fico a Presidente della Camera dei Deputati. «E’ un incarico prestigioso e impegnativo che premia le tue competenze e professionalità – dice in una nota Giuseppe Provenza – per il Movimento 5 stelle è una conquista, una svolta che apre una nuova e positiva pagina nella storia italiana. Il consenso  attorno alla candidatura di Roberto Fico è il segnale di un cambiamento di clima e cultura nel nostro Paese. Il nostro augurio è che in tutti i settori del nostro Paese possano seguire l’esempio e intraprendere una strada maestra fare posto ai giovani e alle donne, ai talenti capaci di traghettare l’Italia attraverso le sfide del futuro. Siamo certi che sarai un Presidente determinato e sicuro, autoritario e collegiale».

Nell’augurare buon lavoro al neo Presidente della Camera il meetup 5 stelle di Cefalù riprende e condivide quanto ha dichiarato Roberto Fico: «Va ricostruita la dignità del lavoro parlamentare, troppo devastato dai processi di degrado della politica. È fondamentale la sobrietà, taglio ai costi della politica dev’essere uni dei principali obiettivi di questa legislatura. Ma altrettanto importante è l’efficacia del lavoro parlamentare, creare le condizioni perché il lavoro parlamentare sia apprezzato dai cittadini in quanto sobrio ma anche perché svolto con competenza in quanto il suo compito è risolvere i problemi del Paese. Bisogna ridare centralità al Parlamento rendendolo efficiente. Sarà importante attuare finalmente la riforma dei regolamenti parlamentari. Sarà importante che i cittadini conoscano e apprezzino quel lavoro che in genere non interessa ai media, resta oscuro, ma è quello faticoso e decisivo che ogni parlamentare serio fa nella commissione competente perché è lì prima di tutto che attraverso le leggi, gli emendamenti, le mozioni, si affrontano in modo operoso i problemi del Paese, dai più piccoli ai più grandi. Sarebbe importante che questo lavoro non continuasse ad essere ignorato ma fosse illuminato dai media per consentire ai cittadini di conoscerlo e valutarlo».