Chi mangia finocchio tutti i giorni non muore mai: vi spieghiamo perchè

Il finocchio è stato utilizzato per le sue proprietà nutritive sin dai tempi antichi e svolge un ruolo importante nella medicina tradizionale. I romani, i greci e gli egiziani lo usavano nella vita quotidiana ed era un simbolo di benessere e piacere. Da sempre è stato molto apprezzato per la sua capacità di lenire i disturbi digestivi. Oggi continua ad essere uno tra gli ortaggi più utilizzati in cucina. Con le sue proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antivirali, antitumorali e antispasmodiche, solo per citarne alcuni, è sempre stata una pianta preziosa per migliaia di anni.

Il finocchio è una verdura invernale simile al sedano con un sapore simile alla liquirizia. Fornisce un’enorme quantità di benefici per la salute. Il suo aspetto è di pianta con le foglie piumate e fiori gialli, che assomigliano alle erbacce. Si riconosce dal bulbo bianco e dai lunghi gambi verdi. Tutta la pianta è commestibile, compresi bulbo, semi, gambo e foglie. In genere il bulbo del finocchio tagliato viene aggiunto a insalate, piatti di pasta e altro ancora. Contiene un numero di composti fenolici, tra cui bioflavonoidi, acidi fenolici, tannini, cumarine e acidi idrossicinnamici. I semi di finocchio sono ricchi di antiossidanti flavonoidi e contengono una fonte concentrata di micronutrienti. Da questi semi viene prodotto un olio attraverso un processo di distillazione a vapore.

Proprietà contenute da un bulbo di finocchio. Un bulbo di finocchio di taglia media contiene 73 calorie, 3 grammi di proteine ​​e 17 grammi di carboidrati. Contiene solo tracce di grassi ed è assente il colesterolo. E’ ricco di vitamina C, fornendo 28 milligrammi per bulbo ovvero quasi la metà della dose giornaliera raccomandata per questa vitamina. La vitamina C è un potente antiossidante, che può aiutare a rallentare l’invecchiamento e mantenere un sistema immunitario sano. Il finocchio offre anche la vitamina A, la vitamina B6, la vitamina K e il folato. È anche una buona fonte di altri minerali come ferro, calcio, rame, zinco e selenio. 

Sapete perché chi mangia finocchio tutti i giorni non muore mai? Perché gli elementi contenuti in questo ortaggio svolgono tante azioni positive importanti nel corso della persona. Eccone alcune.

  1. Rinforza le ossa
    Per il contenuto di calcio il finocchio aiuta a mantenere la forza e la salute delle ossa. Una tazza di finocchio contiene circa 43 milligrammi di calcio, che può essere utile per coloro che non consumano abbastanza alimenti ricchi di calcio e possono avere una sua carenza. La ricerca mostra che l’aumento dell’assunzione di calcio da fonti alimentari aumenta la densità minerale ossea. Il calcio non è l’unico nutriente rinforzante l’osso che si trova nel bulbo. Il finocchio contiene anche magnesio, fosforo e vitamina K, che svolgono tutti un ruolo nel mantenimento della resistenza ossea.
  2. Migliora la salute della pelle
    Il finocchio è ricco di vitamina C che è un potente antiossidante che aiuta a ridurre il danno dei radicali liberi che portano all’invecchiamento precoce. La vitamina C è anche necessaria per la formazione del collagene ed è un potente strumento per proteggere la pelle rallentandone. Assumendo questa vitamina si riduce la comparsa di rughe e si mantiene la pelle sana.
  3. Abbassa la pressione sanguigna
    Il finocchio può aiutare a ridurre la pressione sanguigna per l’alto contenuto di potassio e il basso contenuto di sodio. Il potassio agisce contro il sodio, aiutando a combattere l’ipertensione nel corpo. Uno degli attributi del potassio è la sua qualità di vasodilatatore, il che significa che rilassa la tensione dei vasi sanguigni, riducendo così la pressione sanguigna. Una dieta ricca di potassio riduce la pressione sanguigna sistolica di 5,5 punti rispetto ad una dieta ricca di sodio. La riduzione della pressione non è immediata. Ci vogliono, infatti, almeno  quattro settimane di consumo di una dieta ricca di potassio per vedere un calo della pressione sanguigna.
  4. Aiuta la digestione
    Il finocchio facilita la digestione. Contiene infatti le fibre alimentari che aiutano a mantenere un sano sistema digestivo. La fibra agisce come un piccolo pennello mentre si muove attraverso il sistema digestivo, liberando dalle tossine che potrebbero potenzialmente causare il cancro al colon. Il finocchio può agire anche come lassativo, aiutando l’eliminazione delle tossine. Una ricerca pubblicata sull’International Journal of Food Sciences and Nutrition indica che il finocchio ha una notevole quantità di elementi per supportare le sue attività di miglioramento della digestione. E’ comune in alcune culture masticare i semi di finocchio dopo i pasti per aiutare la digestione ed eliminare l’alitosi. Alcuni degli oli presenti nel finocchio aiutano a stimolare la secrezione dei succhi digestivi. Il finocchio può anche essere utile nei casi di reflusso acido. L’aggiunta di finocchio alla dieta può aiutare a bilanciare il livello di pH all’interno del corpo, specialmente all’interno dello stomaco, e può ridurre il reflusso dopo i pasti.
  5. Aumenta la sazietà
    La fibra del finocchio non contiene calorie, ma fornisce massa, aumentando la sazietà. Gli studi dimostrano che una dieta ricca di fibre può aiutare le persone a perdere peso in modo efficace. Assumere finocchio può essere un modo semplice per sentirsi senza sforzo più soddisfatto e sperimentare così la perdita di peso.
  6. Previene l’anemia
    Ferro e istidina, un aminoacido presente nel finocchio, sono entrambi utili nel trattamento dell’anemia. Mentre il ferro è il principale costituente dell’emoglobina, l’istidina stimola la produzione di emoglobina e aiuta anche nella formazione di vari altri componenti del sangue.
  7. Rimuove la flatulenza
    Il finocchio è molto popolare come antiflatulento, a causa delle proprietà carminative dell’acido aspartico che si trova in esso. Il suo estratto può essere utilizzato da tutti, dai neonati agli anziani, come un modo per ridurre la flatulenza e per espellere il gas in eccesso dallo stomaco. È comunemente usato nei medicinali per ridurre i sintomi della dispepsia non ulcerosa e della flatulenza nei neonati e nei bambini piccoli.
  8. Un lassativo naturale
    I semi di finocchio, in particolare in polvere, possono agire come un lassativo. Il roughage aiuta a ripulire l’intestino, mentre il suo effetto stimolante aiuta a mantenere il corretto movimento peristaltico dell’intestino, contribuendo così a promuovere l’escrezione attraverso la stimolazione dei succhi gastrici e della produzione di bile. Il finocchio si trova anche comunemente in medicinali che curano il dolore addominale, la diarrea, la sindrome dell’intestino irritabile e altri problemi intestinali.
  9. Riduce le malattie cardiache
    Il finocchio è una grande fonte di fibre, come accennato in precedenza, ma oltre ai vantaggi per la digestione che fornisce la fibra, aiuta anche a mantenere sani livelli di colesterolo nel sangue. Ciò significa che può stimolare l’eliminazione di LDL dannosi o colesterolo cattivo, che è un fattore importante nelle malattie cardiache, aterosclerosi e ictus.
  10. Potenziale anticancro
    Studi recenti dimostrano che l’estratto di semi di finocchio non solo può inibire la crescita dei tumori, grazie alle sue concentrazioni di flavonoidi, alcaloidi e fenoli, ma che può anche essere un po’ protettivo per la chemio contro gli effetti nocivi delle radiazioni durante il trattamento del cancro. L’estratto di semi di finocchio mostra un potenziale antitumorale nei confronti del tumore al seno e del fegato.
  11. Migliora la funzione cerebrale
    Secondo una ricerca pubblicata nella Yale University School of Medicine, il potassio, che si trova in alti livelli in bulbi e semi di finocchio, è un elettrolita, il che significa che facilita l’aumento della conduzione elettrica in tutto il corpo. Ciò include connessioni all’interno del cervello. Il potassio può aiutare ad aumentare la funzione cerebrale e le capacità cognitive attraverso questa qualità. Inoltre, il finocchio è un vasodilatatore, il che significa che più ossigeno raggiunge il cervello e l’attività neurale può funzionare con funzionalità ottimale.
  12. Rimedio per le coliche infantili
    I ricercatori hanno scoperto che l’olio di semi di finocchio riducono il dolore delle coliche infantili perché provoca la distensione addominale.

Possibili effetti collaterali al finocchio
Sebbene per la maggior parte delle persone il finocchio sia una scelta vegetale sana e salutare, le persone con determinate condizioni mediche potrebbero dover limitare o evitare il consumo di finocchio. A causa dell’alto contenuto di potassio, quelli con malattia renale dovrebbero limitare la quantità di finocchio che mangiano. Le persone che assumono beta-bloccanti, che in genere è prescritto per aiutare a controllare la pressione del sangue, possono anche avere elevati livelli di potassio e potrebbero dover evitare il finocchio.

Leggi anche: