Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cephaledium: cambiano i progetti e arriva il nuovo direttore sportivo
Cefalunews

Cephaledium: cambiano i progetti e arriva il nuovo direttore sportivo

Novità in casa Cephaledium: cambiano i progetti e arriva il nuovo direttore sportivo. “Sicuramente – afferma il presidente Giuseppe Barranco – anche quest’anno diremo la nostra: dopo l’esperienza dell’anno scorso, il nostro progetto sportivo cambia ma lo stile è sempre quello. Aspettando tempi migliori, allestiremo una forte squadra composta da giovanissimi di grande potenziale, puntando ad essere la matricola rivelazione del campionato di Eccellenza”. Con l’approssimarsi dall’inizio della stagione, la società ed il presidente, Barranco, sono già a lavoro per modellare il nuovo anno sportivo che, assicurano, vedrà la compagine cefaludese come una delle matricole più pericolose dell’Eccellenza, attraverso un progetto sportivo che mira al ringiovanimento della rosa ed un nuovo staff dirigenziale che possa essere funzionale alla crescita ed al miglioramento della società e della squadra. Nuovi porgetti ma stesso entusiasmo. Si punta ai giovani “con l’obiettivo di brillare anche in questo secondo anno della nuova gestione”. Era l’anno sportivo 2004-2005 quando i cefaludesi parteciparono l’ultima volta al campionato di eccellenza.
Parte dunque la campagna acquisti. Niente nomi ancora, troppo presto, ma a questi provvederà anche il nuov direttore sportivo. La Cephaledium, infatti, è felice di annunciare l’entrata nello staff tecnico del nuovo direttore sportivo: Ivano Vetere. Con una grande conoscenza dei campionati di Eccellenza e Promozione. “Vetere – dicono dalla Società – è già a lavoro per costruire la nuova formazione che farà parte della serie A dilettantistica 2019/20”. Ed è lo stesso Vetere a illustrar ei supi primi obiettivi: “Ho accettato di collaborare con la Cephaledium per la serietà del progetto e per quella del Presidente Giuseppe Barranco, con il quale sono già in contatto da più di un mese. Dopo l’incontro con la dirigenza, mi sono sentito un pezzo importante della società e, dopo 10 anni di lavoro con la Polisportiva Castelbuono, sono pronto a rimettermi in gioco e ad accettare questa nuova sfida. Il nostro territorio ha delle potenzialità inimmaginabili e la piazza di Cefalù, con il suo entusiasmo e la sua voglia di tornare ai grandi livelli, sarà una marcia in più per fare bene per la stagione 2019/20. Abbiamo tutte le carte in regola per far si che la città continui a brillare nel panorama calcistico. I tifosi non rimarranno delusi”. Nessuna ulteriore novità, intanto, sul fronte Stadio. (Foto: Cephaledium)