Realtime blog trackingRealtime Web Statistics «Le zanzare odiano il basilico»: cinque ricette per non farsi pizzicare
Cefalunews

«Le zanzare odiano il basilico»: cinque ricette per non farsi pizzicare

Il basilico è l’erba aromatica più gradita ed apprezzata in cucina per le sue svariate virtù culinarie e benefiche. Usato per aromatizzare e profumare pietanze, però, è odiato dalle zanzare grazie a delle sostanze repellenti contenute nelle foglie. Per questo lo si può utilizzare per difendersi dalle zanzare. Ecco cinque consigli per prevenire l’arrivo delle zanzare e difendessi senza problemi anche quando arrivano pizzicando il corpo e lasciando quel fastidioso prurito che ci si ritrova dopo le loro punture.

1. Una piantina di basilico sul terrazzo per tenerle lontane. Tenere una o più piantine di basilico nel vaso sul proprio balcone, o sui davanzali delle finestre, è un efficace sistema che servirà ad allontanare la zanzare. Esse vengono infatti infastidite dal suo caratteristico odore. Ecco come coltivare il basilico anti zanzara. Procurarsi un vaso poco profondo, una base d’argilla o poco sabbiosa, terriccio, semi di basilico e una pellicola trasparente. Riempire il vaso con uno strato di terriccio e spargervi i semi ricoprendoli con un centimetro di terra. Innaffiare e coprire con uno strato di pellicola trasparente. Trovare una sistemazione sicura e riparata al vaso. Dopo due settimane circa, inizieranno  a spuntare le prime foglioline.

2. La crema di basilico per non farsi pizzicare. Per non farsi pungere dalle zanzare basta prendere del basilico e pestarlo in un mortaio. La cremina che ne viene fuori si può sfregare sulle braccia e su tutte le zone esposte e in questo modo le zanzare gireranno alla larga e non avranno nessuna intenzione di pizzicare.

3. L’infuso di basilico per disinfestare casa e giardino. Se si vuole disinfestare la propria casa, invece, basterà bollire un mazzetto di basilico con due di menta per 20 minuti. Filtrare l’infuso e tenerlo in frigo. Nebulizzare sul corpo e sui pavimenti al tramonto per allontanare le zanzare.

4. Il pesto di basilico per tenere lontane le zanzare. Il pesto di basilico è una delle salse più diffuse al mondo. Si ottiene pestando (mescolando a pressione) basilico, sale, pinoli, aglio, parmigiano e olio extravergine di oliva. Grazie alla presenza di basilico e aglio fra i suoi ingredienti il pesto è la salsa più importante che si può servire a tavola per difendersi dalle zanzare. Tutto merito anche dell’allina, una sostanza presente in grandi quantità nell’aglio, che favorisce la formazione dell’allicina che viene eliminata attraverso il sudore e conferisce alla pelle un odore sgradevole per le zanzare.

5. Le foglie di basilico contro le punture di zanzare. Siete stati pizzicati dalle zanzare? Prendete le foglie di basilico e strofinatele sulla pelle. Fanno sparire il prurito e diventano un vero e proprio scudo protettivo. 

In Italia il rischio sanitario dovuto alle zanzare è legato all’introduzione di virus patogeni quali Chikungunya, Dengue e Zika tramite persone infette che possono essere punte dalla Zanzara Tigre dando origine a possibili eventi epidemici. Il caso più importante si è avuto nel 2007 in provincia di Ravenna dove circa 250 persone sono state infettate dal virus Chikungunya.

LEGGI ANCHE: