Regolamenti 2021. Le novità dopo Parigi

Lo scorso 13 giugno i team di Formula 1 si sono riuniti a Parigi per continuare a parlare dei cambi regolamentari previsti per il 2021. All’incontro erano presenti anche i piloti Lewis Hamilton e Nico Hulkenberg.

Tra i team c’era chi chiedeva di rinviare le decisioni ad ottobre (come Ferrari e Mercedes) e chi invece spingeva per rispettare la scadenza originale, il 30 giugno (come Renault e McLaren). Alla fine, sembrerebbe essersi trovata un’intesa, con la decisione rinviata ad ottobre.

Ma i punti di contrasto non finiscono qui. Un’altra questione scottante è stata infatti quella legata alla questione dell’utilizzo delle termocoperte. Secondo qualche team, tra cui Alfa Romeo, l’eliminazione delle termocoperte potrebbe far risparmiare tantissimi soldi e contemporaneamente rendere le gare più emozionanti. E a chi risponde che sarebbe infattibile, si risponde che in DTM è già così e funziona benissimo.

La questione fondamentale è poi quella del tanto discusso budget cap. Sembrerebbe che a Parigi si sia arrivati ad una prima idea di tetto massimo, stabilito a 175 milioni. I team più piccoli sperano però di poter abbassare ulteriormente l’asticella, magari non da subito ma comunque negli anni a venire. Ross Brawn parla di un primo passo in questa direzione, un aprire le porte ad ulteriori modifiche future. Tutto quindi rimandato ad ottobre. Allora sapremo quale sarà il futuro della Formula 1.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto