Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede mettendo il sale nell'acqua di cottura dei fagioli? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede mettendo il sale nell’acqua di cottura dei fagioli? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede mettendo il sale nell’acqua di cottura dei fagioli? Non bisogna mai mettere il sale nell’acqua di cottura dei fagioli perché il sale rende la buccia dei fagioli troppo dura, e durante la cottura ne provocherebbe la rottura. Il sale deve essere aggiunto solo gli ultimi minuti. Un altro consiglio importante per non fare indurire i fagioli durante la cottura è di non aggiungere mai acqua fredda proprio durante la cottura per evitare che i fagioli si sfaldino e che la buccia si rompa. Se i fagioli non riescono a cuocere del tutto possono, infatti, provocare qualche problema alla digestione. Per aromatizzare i fagioli, invece, si possono aggiungere due spicchi di aglio spellati e qualche foglia di alloro con della salvia.

Perché i fagioli vanno mangiati ben cotti? I fagioli, in particolare quelli rossi, non vanno mangiati crudi perché contengono una tossina, la fitoemoagglutinina, che può avere terribili effetti sullo stomaco. I sintomi della malattia compaiono entro le 3 ore dal consumo di fagioli rossi crudi o poco cotti. I primi sintomi, infatti, sono rappresentati da nausea e vomito che potrebbero manifestarsi in modo abbastanza grave. Potrebbero seguire anche diarrea e dolori addominali. Alcune persone, inoltre, necessitano anche di un breve ricovero ospedaliero durante il quale si ha la somministrazione endovenosa di liquidi. Generalmente, comunque, tutti i sintomi scompaiono dopo alcune ore. Anche se breve, però, la malattia è molto debilitante.

Quali sono i benefici dei fagioli? I fagioli hanno delle particolari qualità benefiche che aiutano chi vuole perdere peso. I fagioli prevengono il diabete perché sono ricchi di proteine, fibre, carboidrati a lento rilascio ed hanno un basso indice glicemico. I fagioli sono particolarmente efficaci nel regolare i livelli glicemici e quindi nel prevenire il diabete. Alcuni studi hanno evidenziato che il consumo regolare di fagioli contribuisce a ridurre il colesterolo totale e il colesterolo cattivo. Altri studi, invece, hanno evidenziato che il consumo di fagioli contribuisce a non fare sviluppare il cancro al colon. Questo grazie all’azione delle fibre, dell’amido resistente e degli alfa-galattosidi.

Quanto tempo devono cuocere i fagioli secchi per fare bene? I tempi di cottura dei fagioli secchi variano da quanto sono vecchi, da quanto sono stati lasciati in ammollo e soprattutto dalla grandezza. In genere i fagioli borlotti devono cuore dai 90 ai 120 minuti. I fagioli neri devono cuocere intorno a 60 minuti. I fagioli rossi e i fagioli cannellini devono cuocere dai 90 ai 120 minuti. I fagioli grandi di Spagna, infine, devono cuocere dai 45 ai 60 minuti. Attenzione alla cottura dei cibi. Per la carne di maiale e uova è molto importante arrivare alla buona cottura dei cibi.

I fagioli in scatola fanno male? I fagioli in scatola non fanno male ma dobbiamo prestare molta attenzione ad alcuni elementi. Anzitutto agli additivi alimentari che contengono perché possono essere dannosi. Attenzione, inoltre, perché i fagioli in scatola sono ricchi di sale, il cui abuso può provocare ipertensione e problemi cardiovascolari. Attenzione anche allo zucchero che a volte viene aggiunto per rendere il prodotto meno amaro. Occhio anche alla confezione. I legumi contenuti nelle lattine, per esempio, possono essere contaminati dalla presenza di sostanze tossiche rilasciate dal rivestimento. Il consiglio che sentiamo di dare è di scegliere le confezioni in materiale biologico.

Share this