Attenzione ad innaffiare le piante grasse: ecco cosa può accadere

piante grasse 1

Il termine piante grasse per definizione solitamente fanno riferimento ai cactus o in generale a qualsiasi tipologia in grado di contenere acqua in quantità, senza un’eccessiva dispersione. Il termine più corretto è quello di pianta succulenta, proprio per la composizione delle foglie spesse. Non sono solo i cactus o qualsiasi forma di vegetale munito di spine come le caratteristiche piante provenienti dal continente americano, ma in generale ogni varietà di vegetale in grado di immagazzinare tanta acqua (come l’agave e la famosa aloe vera, per fare due esempi) è considerabile “grassa”. La capacità di adattamento di queste piante ai climi aridi hanno reso anche l’aspetto molto particolare ed apprezzato anche in contesti casalinghi. Ma come annaffiare queste piante?

Attenzione ad innaffiare le piante grasse: ecco cosa può accadere

Anche le piante grasse necessitano di cure, e a dispetto di quanto si tende a pensare, devono essere innaffiate con una buona regolarità, seppur con meno frequenza rispetto a quelle “tradizionali”. La grandezza del vaso determina in modo decisivo la quantità delle volte in cui è necessario provvedere a fornire a queste piante un apporto di acqua, che nel corso di millenni di evoluzione hanno provveduto a ridurre di molto la dispersione di acqua.

Generalmente vanno irrigate ogni 20/25 giorni (un po’ più frequentemente in estate, sopratutto se in regioni costantemente “baciate” dal sole, avendo cura di non bagnare direttamente il fusto ma solo il terreno (per le piante in vaso è particolarmente utilizzata la tecnica dell’immersione, che prevede per l’appunto l’immersione della pianta fino al terreno per alcune ore, così facendo il terreno viene bagnato in maniera uniforme). Consigliabile “tenere fresca” la pianta con uno spruzzino, decisamente meno “aggressivo” per la pianta, rispetto aalla tradizionale innaffiatura.

Questoo perchè per composizione “fisica”, le piante grasse sono particolarmente strutturate per conservare acqua ma al contrario non sono capaci di sbarazzarsene della quantità in eccesso in modo efficiente. Troppa acqua potrebbe portare la pianta a marcire con molta facilità.

piante grasse 1

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto