Cannella nel caffè: è vero che fa perdere peso più velocemente?

cannella nel caffè

Una ricerca del Life Science Institute dell’Università del Michigan ha scoperto che la cannella nel caffè fa bene alla dieta. Mettere cannella nel caffè accelera il metabolismo e nello stesso tempo porta ad una perdita di peso più veloce e stabile. Mettere cannella nel caffè evita che lo zucchero aumenti i suoi livelli all’improvviso e impedisce di avere subito fame dopo la colazione.

La cannella nel caffè rallenta la velocità con cui lo stomaco si svuota dopo un pasto. Tutto questo singifica che mettere un poco di cannella nel caffè fa bene e fa di certo male.

Quanta cannella mettere nel caffè?

Per assumere meno calorie basta sostituire lo zucchero che si mette nel caffè con la cannella. In questo modo si possono risparmiare fino a 70 calorie per tazza. Alcuni studi scientifici sostengono che mezzo cucchiaino di cannella al giorno apporta tanti benefici. Riduce i livelli di glicemia nel sangue nonchè i trigliceridi e il colesterolo LDL. La cannella rafforza il sistema immunitario, riduce la rigidità dei muscoli, contrasta l’infiammazione dell’apparato digerente e aumenta le funzioni del cervello.

Quali sono le controindicazioni della cannella?

La cannella contiene la cumarina che è una sostanza che potrebbe diventare tossica per fegato e reni. Attenzione quindi a non mangiarne troppa. A dosaggi elevati può anche stimolare le contrazioni uterine e per questo non è indicata in gravidanza. Attenzione al suo olio essenziale che può dare tachicardia, disordini intestinali, aumento della frequenza respiratoria e sudorazione.

Quanta cannella in polvere si può mangiare al giorno?

Gli esperti consigliano di non superare i 3 grammi al giorno. Anche se la cannella apporta tanti benefici all’organismo, se consumata in eccesso può portare alcuni disturbi all’apparato digerente. Un uso eccessivo di cannella può interagire negativamente con l’assorbimento di alcuni farmaci. In particolare i Fans e quelle del diabete.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto