Burro con larve di insetti: ecco la marca della quale parliamo

burro

Il burro è un alimento molto conosciuto in Italia e nel mondo. E’ un cibo che si ottiene dal latte e per questo è un concentrato di grassi. Contiene anche cose buone come antiossidanti, sali minerali, calcio e proteine. Il burro per essere tale deve essere di origine animale, derivare dal latte, contenere almeno l’80% di grassi e non più del 16% di acqua. Abbiamo tanti tipi di burro: chiarificato, anidro, alleggerito, anche salato. Negli scaffali dei sueprmercati ne sono esposti di tante marche e pezzature di grammi diversi.

L’invenzione del burro si perde nella notte dei tempi quando gli uomini iniziano ad allevare gli animali. All’inizio il burro è stato realizzato dalle famiglie dei contadini.  Col tempo le famiglie lo scambiano e poi vendono a chi non aveva bestiame. Il burro si può conservare senza molti problmi ed anche per questo è arrivato fino ai nostri giorni. Oggi il burro è realizzato a livello mondiale da tantissime aziende. Il sapore del burro varia a secondo di come è prodotto. Quando si compra il burro bisogna fare molta attenzione alla sua etichetta. Può fare male ed ecco perchè bisogna sempre leggere gli ingredienti quando si compra al supermercato.

Perchè ci sono larve di insetti nel burro? Con il fatto che anche nell’Unione europea si possono mangiare gli insetti alcune aziende si sono preoccupate di realizzare anche degli snask al gusto di burro con questi animaletti. In internet, quindi, è possibile acquistare senza problemi questo nuovo tipo di cibo con insetti. E’ prodotto in Francia ed è in vendita solo in Internet. Si tratta infatti di Larve della farina disidratate con il 6,9% di caramello al burro salato.

Questo nuovo alimento al sapore di burro che contiene insetti venduto con questa marca: ” Jiminis – Camole al caramello e burro salato”. Oltre alle larve di semola disidratate questo cibo al gusto di burro tra gli ingredienti ha sciroppo d’agave, zucchero di canna, sciroppo di glucosio, latte concentrato zuccherato, burro, sale di Guérande, aromi naturali, stabilizzante (gomma d’acacia). In internet sul loro conto si dice che possono essere abbinate a una cioccolata calda o con un toast alla marmellata di fichi o come spuntino.

Queste Camole al caramello e burro vengono vendute in pacchetti di 15 grammi. Un etto di questo nutrimento con insetti apporta 417 calorie. Contiene il 37% di proteine, il 23% di carboidrati di cui il 18% di zuccheri. Ed ancora il 19% di grassi di cui il 4,5% di quelli saturi. Il sale è lo 0,36% e le fibre sono il 6%. Questo nutrimento al sapore di burro è uno dei cibi del futuro. Difficile al momento ipotizzare quello che potrà accadere in Italia con l’invito a portare in tavola questo nuovi tipo di insetti al burro. Sono tantisisme le persone che ancora oggi non accettano l’idea di mangiare gli insetti.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto