Cefalù, Ospedale Giglio introduce prenotazioni telefoniche per ridurre le attese

A Cefalù l’Ospedale Giglio introduce un sistema di prenotazioni telefoniche per ridurre le attese ma è subito polemica. A spiegare il nuovo sistema di prenotazioni è il medico Giuseppe Guercio, che è componente del Cda della Fondazione Giglio.

Il problema principale che si è cercato di risolvere -spiega Guercio – riguarda la distribuzione disomogenea delle prenotazioni per i prelievi. Attualmente, l’ospedale vede un picco di 200 prelievi ogni lunedì, mentre negli altri giorni della settimana il numero scende drasticamente a 30. Questo squilibrio comporta lunghe attese per gli utenti, soprattutto all’inizio della settimana.

Per migliorare la situazione, l’ospedale sta sperimentando un nuovo sistema di gestione delle prenotazioni. Guercio spiega che un team di 60 operatori telefonici sarà incaricato di gestire le chiamate, distribuendo le prenotazioni in modo più equo nell’arco della settimana. L’obiettivo è ridurre significativamente le ore di attesa lamentate da molti utenti. Guercio assicura che, nel caso in cui il nuovo sistema di prenotazioni non soddisfi le aspettative degli utenti, l’ospedale tornerà al metodo precedente. “Nessun allarmismo”, ha dichiarato, sottolineando l’impegno dell’amministrazione dell’HSR Giglio a supportare costantemente la popolazione di Cefalù e del territorio circostante. Inoltre, ha precisato che se un utente non dovesse ottenere risposta immediata dagli operatori telefonici, verrà richiamato. I numeri di telefono lasciati in segreteria telefonica saranno utilizzati per garantire che nessuna richiesta di prenotazione venga trascurata.

L’iniziativa dell’Ospedale G. Giglio di Cefalù rappresenta un passo avanti significativo verso un miglioramento del servizio di prenotazioni, con l’obiettivo di fornire un’esperienza più fluida e meno stressante per gli utenti. La sperimentazione del nuovo sistema di gestione delle chiamate telefoniche riflette l’impegno dell’ospedale nel rispondere alle esigenze della comunità, assicurando tempi di attesa ridotti e una distribuzione più equa delle prenotazioni durante la settimana. L’attenzione dell’ospedale alle preoccupazioni degli utenti e la volontà di apportare miglioramenti concreti rappresentano un esempio positivo di amministrazione sanitaria attenta ai bisogni della popolazione.

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto