Se hai questo libro sei ricco: Antonio Genovesi manoscritto antico del 1775

Nel mondo della bibliografia e dei collezionisti, alcuni libri possiedono un valore che va oltre il mero contenuto letterario. Essi rappresentano pezzi unici di storia, testimonianze di epoche passate e opere di grandi pensatori che hanno influenzato il corso della conoscenza umana. Uno di questi tesori è il “IV° Tomo di Metafisica” di Antonio Genovesi, un manoscritto antico risalente al 1775.

Antonio Genovesi (1713-1769) è stato un filosofo, economista e accademico italiano, considerato uno dei padri dell’economia politica. Nato a Castiglione, in provincia di Salerno, Genovesi studiò teologia e filosofia, ma la sua fama è principalmente legata ai suoi contributi nel campo dell’economia e della filosofia. Fu il primo a occupare una cattedra di “commercio e meccanica” presso l’Università di Napoli, un evento rivoluzionario per l’epoca, che segnò l’inizio dell’insegnamento sistematico dell’economia in Italia.

Il “IV° Tomo di Metafisica” è parte di una serie di scritti filosofici che Antonio Genovesi elaborò durante la sua carriera. Questo manoscritto specifico, datato 1775, è particolarmente raro e prezioso. La metafisica, che esplora le questioni fondamentali dell’essere, della realtà e della conoscenza, è stata una delle discipline più dibattute e studiate dai filosofi di ogni epoca. Genovesi, con la sua prospettiva illuminista, apportò una visione innovativa e critica a queste tematiche, cercando di coniugare la filosofia con le nuove scoperte scientifiche e il pensiero razionale.

Possedere un manoscritto originale del “IV° Tomo di Metafisica” di Antonio Genovesi significa avere tra le mani un pezzo unico di storia intellettuale. Il valore di un simile reperto è inestimabile per diverse ragioni. Essendo un manoscritto antico del XVIII secolo, è estremamente raro. La maggior parte delle opere di quel periodo non è sopravvissuta intatta fino ai giorni nostri. Il manoscritto offre uno sguardo diretto sulle idee e il pensiero di uno dei più importanti filosofi ed economisti italiani del Settecento.

Antonio Genovesi ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’economia politica e della filosofia illuminista in Italia. Le sue opere hanno influenzato generazioni di pensatori e studiosi. Per gli studiosi di filosofia, economia e storia, il manoscritto rappresenta una fonte primaria di studio, offrendo nuove prospettive e approfondimenti sulle idee di Genovesi.

Manoscritti di tale importanza devono essere conservati con la massima cura. Le condizioni ambientali, l’umidità, la luce e la temperatura possono influire significativamente sulla loro integrità. Pertanto, è essenziale che vengano conservati in ambienti controllati e protetti. Sul mercato dei libri antichi, il valore di un manoscritto come il “IV° Tomo di Metafisica” può variare notevolmente. Le aste di libri rari e antichi possono vedere cifre che salgono a decine o centinaia di migliaia di euro, a seconda dello stato di conservazione e dell’interesse dei collezionisti. Un giro sulla rete e si scopre che per questo manoscritto può valere anche 20.000 euro. 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto