Peppe Vecchio: un cannoniere per il pallone d’oro dilettanti

Peppe Vecchio: un cannoniere per il pallone d’oro dilettanti. Al giocatore di San Mauro, molto conosciuto a Cefalù dove ha frequentato l’istituto «Jacopo del Duca», è stato dedicato un articolo proprio dal giornale tuttocampo.it che organizza in esclusiva il concorso. «L’idea è di dare il giusto risalto, ed un riconoscimento, ai calciatori dei campionati minori per farli sentire come i calciatori professionisti» si legge sul sito del giornale a proposito del Pallone d’oro. Due le edizioni già disputate. Quella del 2014 è stata vinta da Fabris Tommaso del «Calcio lido di Venezia» con 27.705 punti. L’edizione del 2015, invece, è stata vinta da Leonardo Bianchini della squadra «Macchie», che gioca nella seconda categoria umbra. Peppe Vecchio quest’anno è tra i dieci calciatori italiani che aspirano al Pallone d’oro e rappresenta la Sicilia. Si può votarlo al seguente indirizzo: Vota pallone d’oro dilettanti.

Chi è Peppe Vecchio? Inizia a giocare a calcio con l’asd Finale. Con i giovanissimi provinciali vince il torneo ed accede alla fase regionale che conclude al quinto posto. Cinque gol all’attivo. Decide di appendere le scarpe al chiodo. Difficile viaggiare per uno come lui che abitava a san Mauro Castelverde. Il calcio, però, lo porta dentro e l’anno dopo tenta una nuova esperienza. Gioca nel calcio a 5 con la squadra del Gangi con cui vince a mani basse il torneo provinciale. Accedono alla fase regionale ma in semifinale perdono contro il Marsala che vince il torneo. Stanco di togliere tempo allo studio e alla famiglia tenta di riportare il calcio a San Mauro dove manca da quattordici anni. Vince la sfida. Nasce l’asd San Mauro, squadra nella quale milita ormai da quattro stagioni. Iniziano con la terza categoria: la prima stagione serve al rodaggio. Peppe mette nella porta sei reti ed è il cannoniere della squadra con cui arrivano ultimi in classifica. Il secondo anno è una stagione di alti e bassi. Vecchio mette insieme panchine e cattive prestazioni. Cinque le reti per una squadra che arriva quartultima.

La terza stagione è quella della consacrazione. L’anno scorso, infatti, Peppe fa 21 reti. La squadra del San Mauro si classifica seconda alle spalle di un’ottima squadra come il Finale. Il sogno di salire in seconda categoria si stava davvero realizzando quando a in finale con il Casteldilucio, a cinque minuti dalla fine, arriva il pareggio degli avversari e la partita va ai supplementari. Il San Mauro è in inferiorità numerica e incassa anche la seconda rete. La partita si sarebbe potuta raddrizzare alla fine quando il San Mauro ottiene un rigore. Lui, Peppe, rigorista della squadra era fuori. Dal dischetto va il secondo rigorista che spara alto. Addio sogni di promozione. Vecchio vince la classifica marcatori e partecipa al Torneo delle Madonie. Gioca con il Finale e vince la manifestazione con sette gol in quattro partite. In finale c’è anche spazio per una sua doppietta.

Quest’anno ha iniziato alla grande. Otto gol in quattro partite e primato in classifica del San Mauro con 4 vittorie ed un pareggio a reti bianche. «Le mie caratteristiche – commenta – sono corsa e fisico da centometrista che mi permettono di poter giocare bene anche sulla fascia destra. Tiro potentissimo, colpo di testa e fiuto del gol. Un cecchino dagli undici metri».

pinovecchio1

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto