L’occupazione militare di Campofelice di Roccella (PA) nel quadro dell’Operazione Husky

Il 24 gennaio del 1943 si concludeva in Marocco, la Conferenza di Casablanca (1). In questa città, il Primo Ministro inglese Winston Churchill, il Presidente degli Stati Uniti, Franklin Delano Roosevelt e il Capo delle Forze libere francesi, Generale Charles de Gaulle, programmarono l’intervento militare in Sicilia denominato in codice “Operazione Husky” (2).
L’assalto cominciò all’alba del 10 luglio 1943 con lo sbarco delle truppe anglo-americane lungo le coste meridionali della Sicilia. L’occupazione dell’Isola avvenne gradatamente. Gli americani presero il capoluogo il 22 luglio, e avanzando in direzione di Messina, conquistarono man mano gli altri centri isolani. La città di Termini Imerese fu occupata il 23 luglio dai soldati della 45ª Divisione. Dopo la presa di Termini Imerese, nel pomeriggio dello stesso giorno, le truppe americane occuparono anche il piccolo centro di Campofelice di Roccella (PA).

(1) G. Longo “Le forze italiane in Sicilia il 10 luglio 1943/2”

(2) G. Longo “Le postazioni militari costiere siciliane nel quadro delle operazioni belliche del secondo conflitto mondiale”

Si ringrazia per le indicazioni documentarie e iconografiche il Colonnello Mario Piraino, Storico Militare

Foto di copertina: da sinistra, Palermo 22 luglio 1943, il Generale Giuseppe Molinero e il Major General Geoffrey Keyes arrivano a Palazzo dei Normanni sede del Comando Militare italiano. Palermo 22 luglio 1943, il Generale Giuseppe Molinero e il Major General Geoffrey Keyes arrivano nel piazzale interno di Palazzo dei Normanni sede del Comando Militare italiano

Giuseppe Longo

[email protected]

@longoredazione

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto