Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Volley maschile: Kepha 2.0 Edima "buona la prima"
Cefalunews

Volley maschile: Kepha 2.0 Edima “buona la prima”

Ottimo esordio nel campionato di Prima Divisione Maschile per la Kepha 2.0 Edima che vince a domicilio contro l’US Volley Palermo con un prezioso 3-1. Partita giocata inizialmente non senza qualche difficoltà per i ragazzi di Rinaudo, che si schiera con Purpora al palleggio, Restivo, Gugliuzza, Cassata, Ilardi, Biondo e Dongarrà libero. La partita è vibrante e bella fin dalle prime battute, con le squadre che si affrontano a viso aperto. Quando il risultato sembrava in bilico la Kepha prova a dare lo strappo decisivo portandosi sul 17-21. Vantaggio che dura veramente poco perché il Palermo si porta in vantaggio 22-21 costringendo Mister Rinaudo al suo secondo time out. Il tempo di riordinare le idee e Cassata firma il controsorpasso mettendo la firma sul primo set (24-26). Avversari non molto dotati tecnicamente ma che fanno della forza la propria arma migliore aiutati da qualche errore di troppo dei normanni, specialmente in copertura. Si torna in campo con Purpora che timbra un avvio sprint: 0-4. Anche questa volta il Palermo non si scompone, prima pareggiando e poi portandosi in vantaggio (5-4). Rinaudo in panchina è una furia. La partita resta combattuta, un vero e proprio spettacolo per le persone presenti. Nessuna delle due squadre sembra poter allungare il passo. Intanto si surriscaldano un po’ gli animi per qualche (molte a dire il vero) decisione dubbia (non poca) a favore dei padroni di casa con l’arbitro costretto a richiamare la panchina dopo aver “inventato” un’invasione di piede di Gugliuzza. Il nervosismo costa caro alla Kepha, con Ilardi (poco servito) che prova a risolvere malamente solo di forza. Ancora Cassata agguanta in extremis un insperato 25-25. Stavolta l’US Volley non forza, ci crede  porta a casa l’1-1 senza strafare (27-25). Il terzo set sembra nascere male, con capitan Cassata che si fa subito male a un dito, ma stoico tornerà in campo. La Kepha sembra adesso un leone ferito, comincia a forzare mettendo alle strette l’avversario: Restivo e Gugliuzza ergono un muro, praticamente invalicabile, Ilardo comincia a giocare più di testa che di forza. La squadra è nel suo momento migliore, e la prova sta tutta nella lucidità mostrata da Purpora nel realizzare il 17-21 con un pallonetto al secondo tocco. Solo applausi per la giocata. Aumentando il ritmo la Kepha non solo ha dominato il set (21-25) ma ha surclassato l’avversario psicologicamente che fino a quel momento si era difeso egregiamente senza mai perdere la bussola. Il 4 set è già sui binari giusti, la partita è già indirizzata, i tre punti vanno in direzione Cefalù (22-25) con un Cassata mattatore in formato super e lo “Zar” Ilardi che buca il parquet con una schiacciata poderosa. Il 3-1 è figlio di una compattezza di squadra determinante, prima, durante e dopo il match. Il gruppo è unito e armonioso, dove tutti si divertono e si sentono parte integrante. Rinaudo ha costruito basi solide sulle quali continuare a lavorare: un muro oggi rasente alla perfezione, la squadra sa sempre cosa fare e come muoversi senza mai farsi cogliere impreparata, nei momenti chiave riduce al minimo il margine di errore e soprattutto è uno spettacolo vederla giocare. Sopra le righe la performance di capitan Cassata, vero trascinatore oggi e del “muro” Guglizza-Restivo. Il Campionato è appena cominciato ma la Kepha 2.0 Edima ha già lanciato il primo segnale. Prossimo appuntamento in casa presso la Palestra Lorenzo De Lise Sabato 10 Dicembre alle ore 18.30 contro il Trinacria Volley.

 

Michael Russo