Serie B 2024-25: presentato il calendario del Palermo

Il calendario del Palermo per la stagione di Serie B 2024-25 è stato ufficialmente presentato. La 93esima edizione del campionato cadetto prenderà il via con un anticipo previsto per venerdì 16 agosto e si concluderà il 9 maggio. Oltre alle soste per gli impegni delle Nazionali, il campionato si fermerà dal 30 dicembre all’11 gennaio. Il criterio asimmetrico, introdotto nella passata stagione, è stato confermato anche per quest’anno. La squadra allenata da Dionisi inizierà il campionato in trasferta contro il Brescia, e ha richiesto alla Lega di giocare le prime tre giornate lontano dal proprio stadio.

Ecco le prime giornate del Palermo:

  • 1a giornata (17 agosto 2024): Brescia-Palermo
  • 2a giornata (24 agosto 2024): Pisa-Palermo
  • 3a giornata (27 agosto 2024): Cremonese-Palermo
  • 4a giornata (31 agosto 2024): Palermo-Cosenza

La stagione vedrà quattro turni infrasettimanali: martedì 27 agosto, martedì 29 ottobre, giovedì 26 dicembre e giovedì 1 maggio 2025. Pertanto, si tornerà in campo sia per Santo Stefano sia per la Festa dei Lavoratori. Le soste per le nazionali sono programmate per sabato 7 settembre, sabato 12 ottobre, sabato 16 novembre e sabato 22 marzo 2025.

Durante la presentazione del calendario a La Spezia, è stato svelato anche il nuovo Kombat Ball Serie BKT 2024-25, disegnato dallo sponsor tecnico Kappa. Questo pallone promette un grip migliorato e un controllo ottimale su ogni tipo di superficie.

L’amministratore delegato del Palermo, Giovanni Gardini, ha espresso ottimismo e determinazione per la nuova stagione: “Non ci sono favorite in questo campionato. Cercheremo di essere protagonisti e migliorare il risultato dello scorso anno. Con l’aiuto dei nostri tifosi e cercando di allestire una squadra competitiva per obiettivi importanti, speriamo di fare bene”.

I tifosi rosanero sono pronti a sostenere la loro squadra del cuore in questo lungo e appassionante viaggio che è la Serie B, con la speranza di vedere il Palermo protagonista e, chissà, magari tornare nella massima serie.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto